Nessuna traccia di bombardamenti sull’“Ospedale pediatrico di Aleppo est”

Nessuna traccia di bombardamenti sull’“Ospedale pediatrico di Aleppo est”

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

Quattro giorni fa, il “bombardamento dell’ospedale pediatrico di Aleppo est” che - secondo Repubblica e tutti gli altri media asserviti ai Signori della Guerra - aveva causato “21 morti, tra cui 5 bambini”: una evidentissima bufala, come abbiamo cercato di dimostrare con questo articolo.


Oggi: “Per la seconda volta in quattro giorni, l'unico ospedale pediatrico ancora in funzione nella zona est di Aleppo è stato bombardato.” Lo assicura Repubblica forte di un video di al-Jazeera nel quale, come nel video del “bombardamento” di quattro giorni fa, non essendoci una crepa sui muri o un vetro rotto, un qualche oggetto caduto... per dimostrare l’efferatezza dei russi ci si affida ad un abbraccio tra due tizie che si abbracciano (quasi fregandosene di un neonato in mezzo a loro), un po’ di gente che si agita senza nessun apparente scopo e un davvero enigmatico brano di conversazione in lingua inglese (si veda l’audio tra -050 e 0046).


E per ricordare i bambini colpiti dai bombardamenti russi, arriva pure il video di Obama che abbraccia il piccolo siriano messo sull’ambulanza dai White Helmets. Una messinscena sulla quale ci eravamo già soffermati qualche mese fa.
 

E per oggi, come bufale dalla Siria, crediamo possa bastare.

 

Francesco Santoianni

 

Potrebbe anche interessarti

Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare" di Paolo Desogus Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare"

Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare"

La Nato va ufficialmente alla terza guerra mondiale di Giorgio Cremaschi La Nato va ufficialmente alla terza guerra mondiale

La Nato va ufficialmente alla terza guerra mondiale

La vera storia del "default russo" spiegata bene di Marinella Mondaini La vera storia del "default russo" spiegata bene

La vera storia del "default russo" spiegata bene

Il Liquidatore entra nella fase finale di Savino Balzano Il Liquidatore entra nella fase finale

Il Liquidatore entra nella fase finale

Sulla Denazificazione dell'Ucraina di Daniele Lanza Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Sulla Denazificazione dell'Ucraina

“Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini di Damiano Mazzotti “Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini

“Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini

Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai  di Antonio Di Siena Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai

Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai

L'inflazione come strumento della lotta di classe di Gilberto Trombetta L'inflazione come strumento della lotta di classe

L'inflazione come strumento della lotta di classe

In fiamme il Parlamento libico di Michelangelo Severgnini In fiamme il Parlamento libico

In fiamme il Parlamento libico