Qualche considerazione su Regeni, Egitto e Gran Bretagna

Qualche considerazione su Regeni, Egitto e Gran Bretagna

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!



di Paolo Desogus
 

L'impressione che sono riuscito a farmi sulla morte di Regeni è che su questo caso non avremo mai del tutto un quadro definito. Non nell'immediato. E questo non solo perché l'Egitto è reticente e non fa abbastanza per le indagini, ma perché la natura del caso lo impedisce. Regeni è infatti rimasto schiacciato in un grande conflitto diplomatico, che ha come attori non solo l'Italia e l'Egitto, ma anche la Gran Bretagna.


Il sospetto - ma ripeto, le mie sono impressioni - è che questo terzo protagonista sia molto più coinvolto di quello che si può immaginare. La morte di Regeni si inserisce infatti nel contesto di ridimensionamento geopolitico dell'Italia nel Mediterraneo iniziato con la nuova politica estera antirussa e filopanestinese di Barak Obama, la guerra in Libia di Sarkozy e i rivolgimenti politici in Egitto, da cui ha cercato di trarre profitto proprio la Gran Bretagna che, per ragioni complesse che non posso riassumere, ha in passato subito l'eccessiva forza dell'Italia nel Mediterraneo, specie in Egitto e in Libia.


Si tenga conto che il corpo di Regeni ricompare, a diversi giorni di distanza dalla morte, proprio in occasione del viaggio ufficiale al Cairo del ministro Mogherini. Quel corpo serviva a far scoppiare la rottura diplomatica tra Italia ed Egitto e a creare quella lunga disputa che anche oggi si sta manifestando dopo l'accordo economico sulla vendita di due nostre navi militari. La partita in corso è dunque molto complessa, irrisolvibile con le sole ragioni della giustizia per Regeni.


La verità sulla sua morte si scoprirà, se si scoprirà, tra anni, molti anni, quando il contesto politico sarà radicalmente mutato. In questa fase nessun paese coinvolto vuole che emerga la verità. Nemmeno l'Italia che a parole chiede giustizia per Regeni vuole che si sappia come sono andate le cose. Non può, non può volerlo dal momento che la verità provocherebbe un conflitto diplomatico non solo con l'Egitto, paese di cui abbiamo dopotutto bisogno sia per ragioni commerciali che per ragioni geopolitiche, ma anche con la Gran Bretagna.


P.S.
Per i moralisti del web attaccare l'Egitto non è un gran sacrificio. Chiedere invece la rottura diplomatica con la Gran Bretagna è molto più impegnativo. Non sia mai che con la fine della pandemia saltino i piani di un weekend a Londra...

Alle armi siam... Von Der Leyen Alle armi siam... Von Der Leyen

Alle armi siam... Von Der Leyen

Lula e la causa palestinese di Fabrizio Verde Lula e la causa palestinese

Lula e la causa palestinese

Gli "utili idioti" del sistema? di Leonardo Sinigaglia Gli "utili idioti" del sistema?

Gli "utili idioti" del sistema?

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA" LAD EDIZIONI 3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

Gaza. L'America Latina progressista si stringe intorno a Lula di Geraldina Colotti Gaza. L'America Latina progressista si stringe intorno a Lula

Gaza. L'America Latina progressista si stringe intorno a Lula

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Brecht e il Festival di Sanremo di Francesco Erspamer  Brecht e il Festival di Sanremo

Brecht e il Festival di Sanremo

Saras in mani stranieri e non è una notizia? di Paolo Desogus Saras in mani stranieri e non è una notizia?

Saras in mani stranieri e non è una notizia?

Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia di Giorgio Cremaschi Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia

Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Una democrazia dell'apparenza (la violenza delle istituzioni) di Giuseppe Giannini Una democrazia dell'apparenza (la violenza delle istituzioni)

Una democrazia dell'apparenza (la violenza delle istituzioni)

Autonomia differenziata e falsa sinistra di Antonio Di Siena Autonomia differenziata e falsa sinistra

Autonomia differenziata e falsa sinistra

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE di Gilberto Trombetta L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ di Michelangelo Severgnini SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ

SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ

Le manovre USA per screditare le Forze Armate Rivoluzionarie di Cuba di Hernando Calvo Ospina Le manovre USA per screditare le Forze Armate Rivoluzionarie di Cuba

Le manovre USA per screditare le Forze Armate Rivoluzionarie di Cuba

La Hybris umana e il miraggio della Pace di Giuseppe Masala La Hybris umana e il miraggio della Pace

La Hybris umana e il miraggio della Pace

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

Tassare i ricchi di Michele Blanco Tassare i ricchi

Tassare i ricchi

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti