Quasi 4.000 persone completamente vaccinate in Massachusetts sono risultate positive al Covid-19

Quasi 4.000 persone completamente vaccinate in Massachusetts sono risultate positive al Covid-19

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

Ci viene ripetuto quasi fino allo sfinimento che la vaccinazione è l’unico modo per uscire dalla pandemia che ormai da oltre un anno tormenta il mondo intero. Però a giudicare dalle ultime notizie questa certezza sembra quantomeno vacillare. Non è solo il caso del Regno Unito a suscitare riflessioni. 

Quasi 4.000 persone completamente vaccinate in Massachusetts (Stati Uniti) sono risultate positive al test per individuare la presenza del Covid-19, secondo dati del Dipartimento di sanità pubblica di Stato.

Il numero dei nuovi infetti tra i vaccinati fino a questo momento era di circa una persona su 1.000. 

Al 12 giugno, venivano segnalato 3.791 casi di coronavirus tra gli oltre 3,7 milioni di individui completamente vaccinati nel Massachusetts.

"Stiamo apprendendo che molte delle nuove infezioni sono asintomatiche o sono molto lievi e di breve durata", ha affermato Davidson Hamer, specialista in malattie infettive della Boston University, secondo quanto riporta il Boston Herald. "La carica virale non è molto alta".

Il medico ha poi aggiunto che la situazione è ancora in fase di osservazione e non si può affermare che il rialzo dei contagi possa provocare nuove ondate. Perché “in alcuni casi, i livelli del virus saranno molto bassi e non si trasmetterà ad altri".

Secondo i Centers for Disease Control and Prevention, studi clinici su larga scala hanno scoperto che la vaccinazione contro il Covid-19 ha impedito alla maggior parte delle persone di contrarre il virus. 

Tuttavia, nessun vaccino è efficace al 100% nel prevenire la malattia e ci sarà "una piccola percentuale di persone completamente vaccinate che si ammalano ancora, sono ricoverate in ospedale o muoiono di Covid-19", ha affermato l'agenzia.

Circa la dichiarata efficacia dei sieri in commercio negli Stati Uniti e in Europa, un recente studio del CDC ha mostrato che Pfizer e Moderna sono efficaci contro l'infezione per circa il 90% due settimane dopo l'ultima dose. Secondo studi statunitensi, il vaccino Johnson&Johnson monodose è efficace per circa il 72% contro le malattie da moderate a gravi.

Secondo i dati CDC, più di 150 milioni di persone negli Stati Uniti sono state completamente vaccinate.

Intanto l’intero dibattito scientifico, così come quello politico, è interamente dominato dalle vaccinazioni. Ormai giungere a un protocollo di cura standard per il Covid pare interessare poco o nulla alla comunità scientifica mainstream  e i vari governanti. Eppure una cura efficace potrebbe salvare tante vite e sopperire eventuali falle dei vaccini. 

 

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Potrebbe anche interessarti

A voi che vi indignate per le parole di Renzi... di Paolo Desogus A voi che vi indignate per le parole di Renzi...

A voi che vi indignate per le parole di Renzi...

Laila stritolata. Non chiamatelo incidente, è un omicidio! di Giorgio Cremaschi Laila stritolata. Non chiamatelo incidente, è un omicidio!

Laila stritolata. Non chiamatelo incidente, è un omicidio!

Lo Stato stratega, motore del successo cinese   di Bruno Guigue Lo Stato stratega, motore del successo cinese

Lo Stato stratega, motore del successo cinese

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti