Venezuela, a Caracas il I Congresso Internazionale sulla Comunicazione: 'Adesso parlano i Popoli'

Venezuela, a Caracas il I Congresso Internazionale sulla Comunicazione: 'Adesso parlano i Popoli'

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

Ha avuto inizio nella giornata di lunedì il primo Congresso Internazionale sulla Comunicazione a Caracas, con lo slogan ‘Adesso parlano i popoli’, per contrastare le campagne mediatiche di disinformazione e false dichiarazioni contro le autorità dello Stato.

 

È prevista la partecipazione di 500 delegati provenienti da 45 paesi per creare una piattaforma di comunicazione comune tra i vari gruppi nazionali e internazionali.

 

Tra gli argomenti in discussione ci sono Comunicazione, egemonia e decolonizzazione; Cultura e operazioni psicologiche, nonché reti digitali.

 

Lo scopo di questi giorni è quello di rompere i paradigmi nella nuova gestione della comunicazione per soddisfare l'interesse dei partecipanti e promuovere lo scambio di esperienze, ha dichiarato la giornalista Helena Salcedo nelle dichiarazioni ai media afferenti lo Stato venezuelano.

 

Il giornalista spagnolo Ignacio Ramonet è invitato al congresso, oltre ai cosiddetti influencers della comunicazione, numerosi giovani attivi nella comunicazione digitale, riferisce Prensa Latina.

 

L'evento si terrà presso l'Hotel Alba Caracas fino a mercoledì.

Potrebbe anche interessarti

Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein? di Francesco Erspamer  Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein?

Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein?

Lo squallore di chi accusa di "antisemitismo" Melenchon di Paolo Desogus Lo squallore di chi accusa di "antisemitismo" Melenchon

Lo squallore di chi accusa di "antisemitismo" Melenchon

In Bolivia, tornano i carri armati di Geraldina Colotti In Bolivia, tornano i carri armati

In Bolivia, tornano i carri armati

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Anche in Kenya l’imperialismo non è che una tigre di carta di Leonardo Sinigaglia Anche in Kenya l’imperialismo non è che una tigre di carta

Anche in Kenya l’imperialismo non è che una tigre di carta

Il ritorno del blairismo e le fake news contro Corbyn di Giorgio Cremaschi Il ritorno del blairismo e le fake news contro Corbyn

Il ritorno del blairismo e le fake news contro Corbyn

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Public enemy di Giuseppe Giannini Public enemy

Public enemy

Elezioni in Francia. Il precedente Pflimlin di Antonio Di Siena Elezioni in Francia. Il precedente Pflimlin

Elezioni in Francia. Il precedente Pflimlin

"L'Urlo" adesso è davvero vostro di Michelangelo Severgnini "L'Urlo" adesso è davvero vostro

"L'Urlo" adesso è davvero vostro

Zelensky: gli aiuti occidentali non sono sufficienti di Andrea Puccio Zelensky: gli aiuti occidentali non sono sufficienti

Zelensky: gli aiuti occidentali non sono sufficienti

La foglia di Fico di  Leo Essen La foglia di Fico

La foglia di Fico

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

LA SINISTRA CHE SCONFIGGE LE DESTRE E MACRON di Michele Blanco LA SINISTRA CHE SCONFIGGE LE DESTRE E MACRON

LA SINISTRA CHE SCONFIGGE LE DESTRE E MACRON

 Gaza. La scorta mediatica  Gaza. La scorta mediatica

Gaza. La scorta mediatica

Il Moribondo contro il Nascente Il Moribondo contro il Nascente

Il Moribondo contro il Nascente

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti