Vicesegretaria Onu: L'umanità ha perso la sua "bussola morale" a Gaza

Vicesegretaria Onu: L'umanità ha perso la sua "bussola morale" a Gaza

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

La Vicesegretaria generale delle Nazioni Unite Amina Mohammed esprimendo profonda preoccupazione per la situazione umanitaria nella Striscia di Gaza, durante una conferenza stampa, ha denunciato che la comunità internazionale ha perso la sua "bussola morale" a Gaza.

"Per me è molto preoccupante che abbiamo perso la nostra bussola morale a Gaza, come umanità, come comunità internazionale", ha dichiarato, lanciando l’allarme: "Dobbiamo fare qualcosa in fretta; siamo in ritardo".

Ha avvertito che migliaia di bambini continuano ad essere uccisi e mutilati nella guerra genocida di Israele contro Gaza. Ha chiesto un intervento immediato sulla situazione umanitaria nel territorio palestinese assediato.

In precedenza, il capo delle Nazioni Unite Antonio Guterres aveva già sollecitato un cessate il fuoco umanitario nella Striscia di Gaza assediata.

Un rapporto delle Nazioni Unite pubblicato nei giorni scorsi ha ricordato che nella guerra israeliana a Gaza sono stati uccisi più bambini che in quattro anni di conflitto in tutto il mondo.

"Questa guerra è una guerra contro i bambini. È una guerra contro la loro infanzia e il loro futuro", aveva sottolineato il mese scorso il commissario generale delle Nazioni Unite per i rifugiati palestinesi (UNRWA), Philippe Lazzarini.

L'Integrated Food Security Phase Classification (IPC) ha pubblicato un rapporto a marzo, avvertendo che la carestia era imminente nel nord di Gaza, dove il 7% della popolazione affronta livelli catastrofici di fame.

L'intera popolazione di 2,2 milioni di persone a Gaza non ha cibo a sufficienza e si prevede che metà della popolazione sull'orlo della fame raggiungerà il nord "in qualsiasi momento tra metà marzo e maggio 2024", aveva confermato l'IPC.

-------------

L'AntiDiplomatico e LAD edizioni sono impegnati a sostenere l'associazione "Gazzella", in prima linea nel sostegno della popolazione di Gaza. 

Con l'acquisto di "Il Racconto di Suaad" (Edizioni Q - LAD edizioni) dal nostro portale, finanzierete le attività di "Gazzella".

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein? di Francesco Erspamer  Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein?

Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein?

Il macronismo al suo ultimo atto? di Paolo Desogus Il macronismo al suo ultimo atto?

Il macronismo al suo ultimo atto?

Grecia e Venezuela, due “laboratori” per il secolo XXI*       di Geraldina Colotti Grecia e Venezuela, due “laboratori” per il secolo XXI*      

Grecia e Venezuela, due “laboratori” per il secolo XXI*  

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Il pericoloso bluff della NATO - Andrea Gaiani di Giacomo Gabellini Il pericoloso bluff della NATO - Andrea Gaiani

Il pericoloso bluff della NATO - Andrea Gaiani

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Il "mastino della guerra" degli Stati Uniti colpirà ancora di Giuseppe Masala Il "mastino della guerra" degli Stati Uniti colpirà ancora

Il "mastino della guerra" degli Stati Uniti colpirà ancora

La foglia di Fico di  Leo Essen La foglia di Fico

La foglia di Fico

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti