14 anni dopo il colpo di stato dell'opposizione 'democratica' venezuelana contro Hugo Chávez

14 anni dopo il colpo di stato dell'opposizione 'democratica' venezuelana contro Hugo Chávez

Una troupe irlandese si trovava in Venezuela per girare un documentario sul governo Chávez ed ebbe così la possibilità di documentare in presa diretta il golpe e la successiva rivolta popolare che riportò il legittimo presidente al suo posto

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!



di Fabrizio Verde

Oggi, 13 di aprile, si ricordano i 14 anni dalla rivolta popolare che mise fine al colpo di stato con cui l'oligarchia voleva abbattere il governo democratico guidato dal Comandante Hugo Chávez. Un colpo di stato appoggiato dal governo nordamericano di George W. Bush, , da quello spagnolo di Aznar, dal gruppo editoriale spagnolo Prisa e materialmente attuato dall'opposizione golpista venezuelana che si autodefinisce 'democratica'. Allora come oggi. Basta dare un rapido sguardo ai personaggi coinvolti e vediamo che sono praticamente tutti ancora in campo: da Capriles a Lopez, passando per Maria Corina Machado. 

Il caso volle che in quei giorni concitati e drammatici per il Venezuela, nel paese della Rivoluzione Bolivariana si trovasse una troupe irlandese che doveva girare un documentario sul Comandante e la sua Rivoluzione. Così, in presa diretta potè documentare prima il golpe e poi la successiva rivolta popolare che riportò a Palazzo Miraflores il legittimo presidente Hugo Chávez. 

Questo il documentario completo:

 

Potrebbe anche interessarti

Proporzionale puro. La prima lotta politica da cui ripartire di Francesco Erspamer  Proporzionale puro. La prima lotta politica da cui ripartire

Proporzionale puro. La prima lotta politica da cui ripartire

Oggi Alitalia chiude. 10000 licenziamenti, un massacro sociale di Giorgio Cremaschi Oggi Alitalia chiude. 10000 licenziamenti, un massacro sociale

Oggi Alitalia chiude. 10000 licenziamenti, un massacro sociale

Covid 19: la situazione in Russia di Marinella Mondaini Covid 19: la situazione in Russia

Covid 19: la situazione in Russia

Per me questa è resistenza di Savino Balzano Per me questa è resistenza

Per me questa è resistenza

Caffè: i prezzi andranno alle stelle di  Leo Essen Caffè: i prezzi andranno alle stelle

Caffè: i prezzi andranno alle stelle

Il Nodo gordiano dei Taleban Il Nodo gordiano dei Taleban

Il Nodo gordiano dei Taleban

Camilla e la città di Omelas di Antonio Di Siena Camilla e la città di Omelas

Camilla e la città di Omelas

"Avanzi primari". Inizia la fase 2 del Recovery Fund di Gilberto Trombetta "Avanzi primari". Inizia la fase 2 del Recovery Fund

"Avanzi primari". Inizia la fase 2 del Recovery Fund

I migranti in Libia: “Riportateci a casa” di Michelangelo Severgnini I migranti in Libia: “Riportateci a casa”

I migranti in Libia: “Riportateci a casa”

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti