Il debito pubblico italiano più "sostenibile" di quello tedesco

Il debito pubblico italiano più "sostenibile" di quello tedesco

Uno studio dell'Università di Friburgo conferma la non necessarietà del governo Monti

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

Isabella Bufacchi sul Sole 24ore riporta oggi i risultati dell'ultimo studio dell'Università di Friburgo condotto dal prof. Raffelhuschen e da cui emerge come il debito pubblico italiano sia molto più “sostenibile” degli altri paesi europei.
 
Il parametro preso a riferimento dal Centro Studi di Friburgo – vale a dire la somma del debito pubblico esplicito (il debito/Pil attuale che riflette il passato) e quello implicito (che tiene conto degli obblighi di spesa futuri tra i quali pensioni e sanità), porta l'Italia ad avere un debito totale/Pil al 73% - secondo solo alla Lettonia - e minore di Germania (154%), Francia (449%), Gran Bretagna (640%) e Spagna (672%).  
 
Per spiegare come l'Italia, nonostante la crescita stagnante, possa aver raggiunto un risultato che smentisce di fatto i rating di tutte le agenzie del mondo, Bufacchi riporta l'opinione di un ex analista di Moody's Alexander Kockerbeck. Secondo quest'ultimo, le agenzie di rating considerano la crescita un elemento chiave per la sostenibilità, ma bisogna tenere presenti anche un insieme di fattori, tra i quali “gli obblighi futuri di spesa pubblica, la qualità della crescita e le opzioni rimanenti di aggiustamento”. La crescita della Spagna, per esempio, “era virtuale, non reale, quindi non sostenibile”.
 
L'Italia, prosegue la giornalista del Sole 24ore a commento dei risultati dello studio, è l'unico paese europeo in grado di controllare gli obblighi futuri “connessi all'invecchiamento della popolazione che sono essenzialmente i finanziamenti di pensioni e sanità”.  Kockerbeck, infine, rimarca come l'Italia è uno dei rari Paesi con un surplus primario del bilancio dello Stato. “Non capisco perché il rating dei titoli di Stato italiani rimanga vicino al livello di junk con outlook negativo”, conclude.
 
Per un approfondimento maggiore dei risultati dello studio di Friburgo si rimanda all'articolo del Sole 24 ore: http://www.ilsole24ore.com/art//2013-12-14/la-sorpresa-debito-sostenibile-082749.shtml?uuid=ABx6l0j&fromSearch

Alle armi siam... Von Der Leyen Alle armi siam... Von Der Leyen

Alle armi siam... Von Der Leyen

Lula e la causa palestinese di Fabrizio Verde Lula e la causa palestinese

Lula e la causa palestinese

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA" LAD EDIZIONI 3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

Gaza. L'America Latina progressista si stringe intorno a Lula di Geraldina Colotti Gaza. L'America Latina progressista si stringe intorno a Lula

Gaza. L'America Latina progressista si stringe intorno a Lula

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Brecht e il Festival di Sanremo di Francesco Erspamer  Brecht e il Festival di Sanremo

Brecht e il Festival di Sanremo

Saras in mani stranieri e non è una notizia? di Paolo Desogus Saras in mani stranieri e non è una notizia?

Saras in mani stranieri e non è una notizia?

Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia di Giorgio Cremaschi Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia

Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia

La bufala dell'"accordo" sul fentanyl e le nuove guerre dell'oppio di Francesco Santoianni La bufala dell'"accordo" sul fentanyl e le nuove guerre dell'oppio

La bufala dell'"accordo" sul fentanyl e le nuove guerre dell'oppio

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Una democrazia dell'apparenza (la violenza delle istituzioni) di Giuseppe Giannini Una democrazia dell'apparenza (la violenza delle istituzioni)

Una democrazia dell'apparenza (la violenza delle istituzioni)

Autonomia differenziata e falsa sinistra di Antonio Di Siena Autonomia differenziata e falsa sinistra

Autonomia differenziata e falsa sinistra

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE di Gilberto Trombetta L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ di Michelangelo Severgnini SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ

SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ

Sinistra o destra? Guerra di classe di Pasquale Cicalese Sinistra o destra? Guerra di classe

Sinistra o destra? Guerra di classe

Cuba: dal primo marzo riforma del prezzo dei carburanti di Andrea Puccio Cuba: dal primo marzo riforma del prezzo dei carburanti

Cuba: dal primo marzo riforma del prezzo dei carburanti

Le manovre USA per screditare le Forze Armate Rivoluzionarie di Cuba di Hernando Calvo Ospina Le manovre USA per screditare le Forze Armate Rivoluzionarie di Cuba

Le manovre USA per screditare le Forze Armate Rivoluzionarie di Cuba

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti