/ "Crimini di guerra" nelle carceri degli Emirati Arabi Uniti nello...

"Crimini di guerra" nelle carceri degli Emirati Arabi Uniti nello Yemen

 

Amnesty International ha condotto indagini su presunte torture commesse nei centri di detenzione yemeniti nello Yemen.


L'organizzazione per i diritti umani Amnesty International accusa gli Emirati Arabi Uniti (EAU) di torturare i detenuti nelle loro prigioni nel sud dello Yemen e avverte che questi atti sono classificati come crimini di guerra .
 
In una dichiarazione rilasciata oggi, la ONG ha confermato che diverse dozzine di persone sono scomparse, dopo essere state arbitrariamente detenute dalle forze degli Emirati e membri di gruppi armati che sostengono l'ex-presidente yemenita Abdu Rabu Mansur Hadi.
 
"Gli Emirati Arabi Uniti, che operano nell'ombra nel sud dello Yemen, hanno creato una struttura di sicurezza fuorilegge in cui le violazioni oltraggiose dei diritti umani passano inosservate", si legge nella dichiarazione.
 
Considerando l'escalation e la gravità della violenza sessuale, della tortura, dove in molti casi ci sono stati e l'uso di scosse elettriche, Tirana Hasan, direttore di Amnesty International sottolinea che tali atti devono essere esaminati con la premessa che sono crimini di guerra e che richiedono le punizioni più forti disponibili.

 
Ha anche accusato le autorità statunitensi di ignorare le orribili pratiche illegali delle forze degli Emirati e ha chiesto a Washington di fare pressione su Abu Dhabi per rispettare i diritti umani.
 
Dal 2015 l'Arabia Saudita, insieme con i suoi alleati, tra cui gli Emirati Arabi Uniti, ha aggredito lo Yemen militarmente al fine di ripristinare per alimentare il fuggitivo ex presidente Mansur Hadi. In queste operazioni, i bombardamenti sauditi hanno causato gravi danni alle infrastrutture nel paese più povero del mondo arabo, provocando più di 33.000 tra morti e feriti, fra i quali donne e bambini.
 
 
Fonte: Amnesty International
Notizia del:
Notizia del:
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa