F-35 e F-22 scartati, il Qatar sceglie il caccia più letale al mondo

F-35 e F-22 scartati, il Qatar sceglie il caccia più letale al mondo

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

L’aviazione militare Qatar ha bisogno di essere svecchiata e soprattutto rafforzata. Attualmente Doha possiede infatti solo pochi (9) caccia Mirage-2000 e circa sei vecchi Alpha Jet da attacco leggero.

 

Scartati F-35 e F-22 il Qatar si è diretto verso l’acquisto dei caccia F-15QA prodotti da Boeing. Caccia da combattimento ritenuti tra i maggiormente letali al mondo. Il primo lotto di velivoli da combattimento sarà consegnato all'Aeronautica militare del Qatar il prossimo anno.

 

La Boeing Co., St. Louis, Missouri, ha ricevuto una modifica dell'azione contrattuale non definita da $ 657.200.000 (P00025) per il contratto FA8634-18-C-2701 per il programma F-15Q Qatar. La modifica del contratto fornisce un programma completo di risparmio e supporto logistico dell'appaltatore per il supporto dell'aeromobile F-15QA. Questa modifica include anche il supporto logistico per i dispositivi di formazione e i costi amministrativi”, si legge in un comunicato stampa apparso sul siti della DIfesa statunitense. 

 

Oltre a Boeing, Raytheon si è aggiudicata un contratto da 77,63 milioni di dollari per aggiornare le installazioni di terra della Qatar Air Force per operazioni più fluide dei suoi caccia da combattimento che avrà presto in forza.

 

Il contratto prevede l'aggiornamento dell'AOC e dell'AOC alternativo (AAOC), che include l'approvvigionamento di hardware e software, servizi di ingegneria, installazione, integrazione e test di componenti AOC e AAOC, formazione per gli utenti finali, ricambi e supporto dell'help desk al di fuori del Stati Uniti continentali Il lavoro sarà eseguito a Tewksbury, Massachusetts; e la base aerea di Al Udeid, in Qatar, e dovrebbe essere completata il 31 marzo 2025”.

 

L'F-15QA

 

L'F-15 non è un nome nuovo. È un design collaudato e testato in battaglia e uno degli aerei prodotti più a lungo. È tra i caccia moderni di maggior successo, con oltre 100 vittorie e nessuna sconfitta nel combattimento aereo.

 

Si dice che il QA sia la variante più avanzata dell'aereo, che ha effettuato il suo primo volo solo di recente nell'aprile 2020. Si basa sull'F-15SA che è in produzione per l'Arabia Saudita e ha lo stesso volo fly-by-wire sistema di controllo introdotto dalla versione saudita. Ha anche il radar AESA APG-63 (V) 3 di Raytheon, la ricerca a infrarossi Lockheed Martin AAS-42 Tiger Eyes e il sistema di tracciamento, una struttura alare interna ridisegnata e due punti di fissaggio aggiuntivi che gli consentono di trasportare fino a 16 AIM-120 Missili aria-aria AMRAAM. Il Qatar ha effettuato un ordine per 36 F-15QA a giugno 2017.

 

Gli stessi Stati Uniti si sono ispirati alla variante QA e hanno sviluppato l'ultima variante EX per la propria forza aerea. È una variante monoposto del QA e l'USAF punta ad acquisire 144 di questi velivoli.

Potrebbe anche interessarti

Proporzionale puro. La prima lotta politica da cui ripartire di Francesco Erspamer  Proporzionale puro. La prima lotta politica da cui ripartire

Proporzionale puro. La prima lotta politica da cui ripartire

Oggi Alitalia chiude. 10000 licenziamenti, un massacro sociale di Giorgio Cremaschi Oggi Alitalia chiude. 10000 licenziamenti, un massacro sociale

Oggi Alitalia chiude. 10000 licenziamenti, un massacro sociale

Covid 19: la situazione in Russia di Marinella Mondaini Covid 19: la situazione in Russia

Covid 19: la situazione in Russia

Per me questa è resistenza di Savino Balzano Per me questa è resistenza

Per me questa è resistenza

Caffè: i prezzi andranno alle stelle di  Leo Essen Caffè: i prezzi andranno alle stelle

Caffè: i prezzi andranno alle stelle

Il Nodo gordiano dei Taleban Il Nodo gordiano dei Taleban

Il Nodo gordiano dei Taleban

Camilla e la città di Omelas di Antonio Di Siena Camilla e la città di Omelas

Camilla e la città di Omelas

"Avanzi primari". Inizia la fase 2 del Recovery Fund di Gilberto Trombetta "Avanzi primari". Inizia la fase 2 del Recovery Fund

"Avanzi primari". Inizia la fase 2 del Recovery Fund

I migranti in Libia: “Riportateci a casa” di Michelangelo Severgnini I migranti in Libia: “Riportateci a casa”

I migranti in Libia: “Riportateci a casa”

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti