La NATO chiama alle armi USA e UE contro la Cina

La NATO chiama alle armi USA e UE contro la Cina

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

La NATO lancia l'allarme per l'ascesa della Cina e il suo impatto sull'equilibrio del potere globale.

In un incontro virtuale, organizzato ieri dal Collegio d'Europa nella città di Bruges (Belgio), il Segretario generale dell'Organizzazione del Trattato del Nord Atlantico (NATO), Jens Stoltenberg, ha dichiarato che "l'ascesa della Cina" è la ragione per cui Europa e Stati Uniti stanno lavorando insieme.

“Oggi la NATO ha 30 alleati, ma la nostra Alleanza continua a cambiare mentre il mondo intorno a noi cambia. E dobbiamo continuare ad adattarci, mentre affrontiamo sia le vecchie che le nuove sfide", ha spiegato il capo del blocco militare.

Stoltenberg ha aggiunto che l'Unione Europea (Ue) e il Nord America  non vedono la Cina come un "avversario", ma  devono stare attenti sull'aumento del potere economico del gigante asiatico, poiché "avrà un impatto sugli equilibri di potere mondiali".

Il 19 febbraio scorso, in una riunione telematica dei ministri della Difesa dei paesi dell'Alleanza atlantica , Stoltenberg ha richiesto aggiornamenti al Concetto strategico della NATO, preparato nel 2010, e ha indicato che il documento non riflette l'ascesa della Cina sulla scena. "Il contenimento della Cina è una questione cruciale per il blocco", ha insistito.

Tuttavia, il ministero degli Esteri cinese ha poi criticato la visione del politico norvegese e ha ribadito l'impegno di Pechino per lo sviluppo pacifico del mondo.

Le relazioni tra Cina, Stati Uniti - a capo della NATO - e dei loro alleati mantengono fonti di tensione su varie questioni, come il commercio, la concorrenza tecnologica, la nuova pandemia da coronavirus, problemi correlati con Taiwan e Hong Kong, e il Mar Cinese Meridionale, tra gli altri.

Il nuovo presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, ha espresso il suo sostegno alla "posizione ferma" adottata dal suo predecessore, Donald Trump, contro la Cina e ha ritenuto necessaria una coalizione per affrontarla.

 

80 ANNI FA L’INFAMIA DELL’ITALIA VERSO LA JUGOSLAVIA di Giorgio Cremaschi 80 ANNI FA L’INFAMIA DELL’ITALIA VERSO LA JUGOSLAVIA

80 ANNI FA L’INFAMIA DELL’ITALIA VERSO LA JUGOSLAVIA

Nuova diffamazione contro l'idrossiclorochina: cui prodest? di Francesco Santoianni Nuova diffamazione contro l'idrossiclorochina: cui prodest?

Nuova diffamazione contro l'idrossiclorochina: cui prodest?

Giornali e Tv italiane censurano il tentato golpe in Bielorussia di Marinella Mondaini Giornali e Tv italiane censurano il tentato golpe in Bielorussia

Giornali e Tv italiane censurano il tentato golpe in Bielorussia

La verità sul piatto La verità sul piatto

La verità sul piatto

Malati fino a prova contraria: che società sarà? di Giuseppe Masala Malati fino a prova contraria: che società sarà?

Malati fino a prova contraria: che società sarà?

Superlega e UE: 2 facce della stessa medaglia di Antonio Di Siena Superlega e UE: 2 facce della stessa medaglia

Superlega e UE: 2 facce della stessa medaglia

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti