Putin e l'America Latina: un patto per il nuovo mondo multipolare

Putin e l'America Latina: un patto per il nuovo mondo multipolare

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

La Russia è a favore che i paesi latinoamericani siano forti, indipendenti e di successo, ha dichiarato venerdì scorso il presidente russo, Vladimir Putin, durante la Conferenza Parlamentare Internazionale 'Russia - America Latina’, come riporta l’emittente RT.

Il leader russo ha sottolineato che Mosca e le nazioni latinoamericane hanno tradizionalmente una visione molto simile delle relazioni internazionali e aspirano a un ordine mondiale multipolare. "Russia e gli Stati latinoamericani hanno tradizionalmente molto in comune nei loro punti di vista sulle questioni internazionali".

Ruolo di primo piano nella politica mondiale

Inoltre, ha espresso la convinzione che l'America Latina avrà un ruolo di primo piano nella politica mondiale. "I latinoamericani hanno sempre cercato l'autonomia, l'indipendenza, e la storia del loro continente è piena di esempi convincenti", ha aggiunto.

"Anche ora, i paesi latinoamericani stanno mostrando un modello di successo nella progressiva creazione di un sistema multipolare di relazioni internazionali basato sull'uguaglianza, la giustizia, il rispetto del diritto internazionale e degli interessi legittimi di ciascuno".

Poi ha sostenuto che ”in questa nuova architettura policentrica, gli Stati latinoamericani, con il loro enorme potenziale economico e risorse umane e il desiderio di condurre una politica estera sovrana e indipendente, avranno uno dei ruoli principali nel mondo, di questo non vi è alcun dubbio".

Relazioni amichevoli, costruttive e reciprocamente vantaggiose

Secondo Putin, "la Russia accoglie con favore le intenzioni di vari paesi della regione di unirsi alle attività dei BRICS". "In qualità di presidente dei BRICS, la Russia farà il possibile affinché gli Stati membri si sentano maggioritari in termini di prospettive di sviluppo", ha promesso.

Il presidente russo ha sottolineato che le relazioni tra la Russia e i paesi della regione sono amichevoli, costruttive e reciprocamente vantaggiose, si sviluppano sulla base dell'uguaglianza di diritti e della reciproca considerazione degli interessi.

"Il volume del commercio tra la Russia e l'America Latina è aumentato del 25% negli ultimi cinque anni, le esportazioni russe sono aumentate del 2,3 volte, e di beni di cui i paesi latinoamericani hanno bisogno", ha affermato.

"Una sorta di imposta"

Putin ha anche paragonato gli impegni di prestito per i paesi in via di sviluppo a una "sorta di imposta". "Gli impegni di credito che vengono posti su molti mercati emergenti non hanno più nemmeno la forma di impegni di credito, sono una sorta di imposta, è una sorta di contributo, ma non dovrebbe essere così. Quindi, tutti insieme, unendo le forze, dobbiamo cambiare le regole a livello internazionale", ha difeso.

Il presidente russo ha sottolineato che "le moderne relazioni finanziarie e creditizie servono esclusivamente agli interessi del 'miliardo d'oro', e i leader del 'miliardo d'oro' sfruttano praticamente tutti gli altri paesi del mondo".

Russia e America Latina nel nuovo mondo multipolare

Il discorso di Vladimir Putin alla Conferenza Parlamentare Internazionale 'Russia - America Latina' evidenzia il ruolo significativo della Russia nell'instaurare rapporti solidi e cooperativi con i paesi latinoamericani. Questa solidarietà e cooperazione sono fondamentali nel contesto del nuovo mondo multipolare in via di costruzione, dove l'America Latina emerge come una regione cruciale. Putin sottolinea il desiderio comune di entrambe le parti di perseguire un ordine mondiale multipolare basato sull'uguaglianza, la giustizia e il rispetto del diritto internazionale. Questo impegno reciproco rappresenta un'opportunità per l'America Latina di svolgere un ruolo di primo piano nella politica mondiale, contribuendo con il suo enorme potenziale economico e umano. La Russia accoglie con favore questa collaborazione e si impegna a sostenere lo sviluppo e il successo della regione latinoamericana. In un mondo sempre più interconnesso, questa relazione solidale e cooperativa tra Russia e America Latina è una dimostrazione chiara dell'importanza della cooperazione internazionale basata su valori condivisi e obiettivi comuni.

 

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein? di Francesco Erspamer  Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein?

Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein?

Sostegno a Maduro al campeggio antimperialista a Frassanito di Geraldina Colotti Sostegno a Maduro al campeggio antimperialista a Frassanito

Sostegno a Maduro al campeggio antimperialista a Frassanito

La corsa (imperterrita) dell'occidente verso l'Apocalisse di Clara Statello La corsa (imperterrita) dell'occidente verso l'Apocalisse

La corsa (imperterrita) dell'occidente verso l'Apocalisse

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Israele arranca – Salvo Ardizzone di Giacomo Gabellini Israele arranca – Salvo Ardizzone

Israele arranca – Salvo Ardizzone

Le sanzioni alla Borsa di Mosca e il futuro dei Brics di Marinella Mondaini Le sanzioni alla Borsa di Mosca e il futuro dei Brics

Le sanzioni alla Borsa di Mosca e il futuro dei Brics

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Un establishment a corto di credibilità di Giuseppe Giannini Un establishment a corto di credibilità

Un establishment a corto di credibilità

"L'URLO DAY": IL 25 GIUGNO A ROMA AL TEATRO FLAVIO (COMUNICATO) di Michelangelo Severgnini "L'URLO DAY": IL 25 GIUGNO A ROMA AL TEATRO FLAVIO (COMUNICATO)

"L'URLO DAY": IL 25 GIUGNO A ROMA AL TEATRO FLAVIO (COMUNICATO)

La foglia di Fico di  Leo Essen La foglia di Fico

La foglia di Fico

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

Piketty e le conseguenze economiche dell'ineguaglianza di Michele Blanco Piketty e le conseguenze economiche dell'ineguaglianza

Piketty e le conseguenze economiche dell'ineguaglianza

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti