Soldati britannici e statunitensi sparano ai contractors afgani all'aeroporto di Kabul

Soldati britannici e statunitensi sparano ai contractors afgani all'aeroporto di Kabul

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

Le immagini di caos puro che giungono dall’aeroporto con persone che si accalcano per scappare mentre i talebani hanno ormai preso il controllo del paese, ci forniscono una fotografia del totale fallimento della cosiddetta coalizione occidentale in venti anni di occupazione militare. 

Gli Stati Uniti, il Regno Unito, la Germania, il Canada e una miriade di altre nazioni della coalizione stanno cercando di evacuare i propri cittadini dal paese. Il lato sud, quello civile, dell'aeroporto è stato preso d'assalto. 

Il quotidiano britannico The Guardian riferisce che le truppe statunitensi hanno sparato colpi in aria per disperdere la folla in aumento. 

Ma non solo: in questo video vediamo militari della 16a divisione britannica e Marines statunitensi sparare all’indirizzo di contractors afgani all’aeroporto Hamid Karzai per impedire che questi possano avvicinarsi agli aerei militari in partenza con il personale delle missioni diplomatiche occidentali che lasciano il paese in seguito alla vittoria dei talebani. 

Quest’ultima è un’immagine altamente simbolica. Gli Stati Uniti dopo aver utilizzato i contractors afghani per il lavoro sporco e pericoloso sul territorio abbandonano questi uomini al proprio destino. Ancora una volta appare chiaro come le forze occidentali, statunitensi in primis, siano completamente inaffidabili. 

Altro che democrazia, diritti umani, condizioni della donna. L’unica cosa ha cui badano è il proprio gretto interesse geopolitico. Questa è la verità oltre la propaganda mainstream. 

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Potrebbe anche interessarti

Dove sono ora quei 12 milioni di italiani che votarono per Renzi? di Francesco Erspamer  Dove sono ora quei 12 milioni di italiani che votarono per Renzi?

Dove sono ora quei 12 milioni di italiani che votarono per Renzi?

Le preoccupazioni di Draghi per la Dad sono fasulle di Paolo Desogus Le preoccupazioni di Draghi per la Dad sono fasulle

Le preoccupazioni di Draghi per la Dad sono fasulle

La prima (velenosa) porcata dell'anno di Draghi e compagnia di Giorgio Cremaschi La prima (velenosa) porcata dell'anno di Draghi e compagnia

La prima (velenosa) porcata dell'anno di Draghi e compagnia

Putin ha preso la decisione di Marinella Mondaini Putin ha preso la decisione

Putin ha preso la decisione

Green Pass, quei "fascisti" di Amnesty International... di Savino Balzano Green Pass, quei "fascisti" di Amnesty International...

Green Pass, quei "fascisti" di Amnesty International...

Green Pass: si o no? di Alberto Fazolo Green Pass: si o no?

Green Pass: si o no?

Il Ventennio dell'euro di Thomas Fazi Il Ventennio dell'euro

Il Ventennio dell'euro

"Profitti zero": Siamo alla fase finale di Pasquale Cicalese "Profitti zero": Siamo alla fase finale

"Profitti zero": Siamo alla fase finale

Prima che sia troppo tardi per chiedere scusa di Antonio Di Siena Prima che sia troppo tardi per chiedere scusa

Prima che sia troppo tardi per chiedere scusa

Torna di moda la fake delle fake sulla "Germania virtuosa"... di Gilberto Trombetta Torna di moda la fake delle fake sulla "Germania virtuosa"...

Torna di moda la fake delle fake sulla "Germania virtuosa"...

Le 2 manifestazioni di Tripoli e l’accordo Salvini-Rackete sulla Libia di Michelangelo Severgnini Le 2 manifestazioni di Tripoli e l’accordo Salvini-Rackete sulla Libia

Le 2 manifestazioni di Tripoli e l’accordo Salvini-Rackete sulla Libia