Uno statunitense tra i sei arrestati per l'assassinio del presidente di Haiti

Uno statunitense tra i sei arrestati per l'assassinio del presidente di Haiti

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

Il governo di Haiti ha riferito, oggi, che c'è un soggetto di nazionalità statunitense tra le sei persone arrestate per l'omicidio del presidente della nazione, Jovenel Moïse, che è stato ucciso ieri  nella sua residenza a Port-au-Prince.

Il ministro ad interim, Claude Joseph, ha tenuto una conferenza stampa con il direttore della polizia nazionale, Léon Charles, il quale ieri pomeriggio ha riferito che le autorità hanno ucciso quattro dei presunti aggressori e arrestato armati altri due presunti partecipanti all'assalto. 

Nel messaggio trasmesso oggi sulla rete nazionale, dove è stato aggiornato il rapporto del giorno precedente, il governo ad interim di Haiti ha specificato che la polizia ha catturato sei degli uomini che hanno ucciso Moïse, ucciso sette complici  in uno scontro e ha proseguito le ricerche per le menti dell'assassinio. 

Tra i sei soggetti detenuti ci sarebbe un soggetto di nome James Solages, che ha doppia nazionalità (americana e haitiana), come confermato dal ministro delle elezioni di Haiti, Mathias Pierre, all'agenzia di stampa AP. 

Assassinio

Ieri mattina, un gruppo di individui armati, che apparentemente parlavano inglese e spagnolo, ha attaccato la residenza privata del presidente, situata nel quartiere Pelerin di Port-au-Prince. Moïse è morto dopo essere stato colpito d dodici proiettili , mentre sua moglie, Jovenel Moïse, è rimasta ferita ed è stata ricoverata inizialmente a Port-au-Prince ed è stata successivamente trasferita con un aereo ambulanza in un centro medico a Miami, nello stato di Florida (USA). 

Haiti resta in stato d'assedio dopo l'omicidio del presidente 53enne. Al momento, il Consiglio dei ministri, sotto la presidenza del primo ministro ad interim (Joseph), "esercita il potere esecutivo fino all'elezione" di un altro capo di Stato. 

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Potrebbe anche interessarti

Il golpe economico del 1992 e i suoi autori di Giorgio Cremaschi Il golpe economico del 1992 e i suoi autori

Il golpe economico del 1992 e i suoi autori

Cara Meloni, i veri patrioti non strisciano di Savino Balzano Cara Meloni, i veri patrioti non strisciano

Cara Meloni, i veri patrioti non strisciano

Sulla Denazificazione dell'Ucraina di Daniele Lanza Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Gli aiuti non sono per il popolo ucraino di Alberto Fazolo Gli aiuti non sono per il popolo ucraino

Gli aiuti non sono per il popolo ucraino

Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona di Thomas Fazi Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona

Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona

Recensione alla seconda edizione del libro Piano Contro Mercato di Pasquale Cicalese Recensione alla seconda edizione del libro Piano Contro Mercato

Recensione alla seconda edizione del libro Piano Contro Mercato

La nuova psicologia del Totalitarismo di Damiano Mazzotti La nuova psicologia del Totalitarismo

La nuova psicologia del Totalitarismo

In Germania siamo già al "razionamento dell'acqua calda"... di Antonio Di Siena In Germania siamo già al "razionamento dell'acqua calda"...

In Germania siamo già al "razionamento dell'acqua calda"...