/ Venezuela Aid Live: Gli artisti dell'Impero

Venezuela Aid Live: Gli artisti dell'Impero

 
 

Venerdì, il concerto "Venezuela Live Aid", il cui vero nome dovrebbe essere "concerto dalla guerra", in cui gli artisti internazionali "mostrano il loro rifiuto verso il reeeeeeeegime di Nicolas Maduro”.

 

Secondo gli organizzatori, ci si aspetta almeno 250.000 persone (che comprendono i membri dell'esercito colombiano e la polizia?) Per assistere al concerto che si terrà sul lato colombiano del ponte Tienditas e il cui ingresso è gratuito. Nel frattempo, su un sito web, il grande organizzatore dell'evento, il miliardario Richard Branson, spera di raccogliere cento milioni di dollari per "combattere la fame in Venezuela".

 

In realtà, se la situazione non fosse grave, poiché è in gioco la possibilità di un intervento militare statunitense, tutto ciò che sta accadendo sembra la sceneggiatura di un film di pessima qualità.

 

Attratti dal succulento pagamento che riceveranno per aver messo la faccia, i soliti sono stati scritturati, quelli che sono orgogliosi di essere gli eterni giullari musicali dell'impero.

Questi sono i loro nomi, noti a tutti, da undici anni cantano, la maggior parte di loro, per Uribe Vélez e per "la paz" (sic).

 

Al concerto parteciperanno, tra gli altri, il dj svedese Alesso; gli spagnoli Alejandro Sanz e Miguel Bosé; gli statunitensi Jencarlos Canela e Rudy Mancuso; l'argentino Diego Torres; il dominicano Juan Luis Guerra; i messicani Maná, Paulina Rubio e Reik, e il portoricano Luis Fonsi.

 

Anche i colombiani Camilo Echeverry, Carlos Vives, Orlando "El Cholo" Valderrama, Fonseca, Gusi, Jorge Villamizar, Juanes, Maluma, Santiago Cruz e Silvestre Dangond.

 

Oltre ai venezuelani Carlos Baute, Chyno Miranda, Danny Ocean, Jorge Glem, José Luis Rodríguez, "el Puma"; Lele Pons, Nacho, Reynaldo Armas, Reymar Perdomo, Ricardo Montaner e il duo Mau e Ricky.

(Traduzione de l'AntiDiplomatico)

Fonte: Resumen Latinoamericano
Notizia del:
Notizia del:
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa