Forum Boao. Xi Jinping: "Non dobbiamo permettere che le regole di pochi vengano imposte a tutti"

Forum Boao. Xi Jinping: "Non dobbiamo permettere che le regole di pochi vengano imposte a tutti"

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

Il presidente cinese Xi Jinping, martedì 20 aprile, durante la cerimonia di apertura del Forum Boao per l'Asia 2021 (Hainan, Cina) per una maggiore integrazione economica globale, ha invitato e messo in guardia contro una "nuova guerra fredda" e "qualsiasi forma di confronto ideologico", riporta il Global Times . 

"Non dobbiamo permettere che le regole stabilite da uno o pochi paesi siano imposte ad altri, o lasciare che l'unilateralismo perseguito da alcuni paesi stabilisca il ritmo per il mondo intero", ha sottolineato il presidente. 

Dal suo punto di vista, le potenze mondiali devono attuare politiche commisurate al loro status e guidate da un maggiore senso di responsabilità. 

"La pandemia di coronavirus ha reso più chiaro al mondo intero che dobbiamo rifiutare [...] la mentalità a somma zero e opporci a una nuova Guerra Fredda ed a qualsiasi forma di confronto ideologico", ha ricordato. 

Inoltre, il leader cinese ha sottolineato che i problemi globali devono essere risolti attraverso il dialogo e il futuro del mondo deve essere deciso da tutti i paesi. 

Secondo Xi Jinping, oggi la globalizzazione economica incontra una rinnovata resistenza, mentre si rafforza l'appello a difendere il multilateralismo e migliorare la comunicazione e il coordinamento. 

Il Forum Boao per l'Asia è una conferenza annuale di quattro giorni che si svolge dal 18 al 21 aprile. Quest'anno il forum ha come tema "Un mondo in cambiamento: unirsi per rafforzare la governance globale e promuovere la cooperazione della Belt and Road Initiative". 

All'evento partecipano rappresentanti di vari paesi e organizzazioni internazionali, tra cui il Fondo monetario internazionale e le Nazioni Unite. 

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Potrebbe anche interessarti

Il golpe economico del 1992 e i suoi autori di Giorgio Cremaschi Il golpe economico del 1992 e i suoi autori

Il golpe economico del 1992 e i suoi autori

Quello che non vi dicono sull'Afghanistan... di Francesco Santoianni Quello che non vi dicono sull'Afghanistan...

Quello che non vi dicono sull'Afghanistan...

Il marcio del finto sindacato viene alla luce di Savino Balzano Il marcio del finto sindacato viene alla luce

Il marcio del finto sindacato viene alla luce

Sulla Denazificazione dell'Ucraina di Daniele Lanza Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Gli aiuti non sono per il popolo ucraino di Alberto Fazolo Gli aiuti non sono per il popolo ucraino

Gli aiuti non sono per il popolo ucraino

Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona di Thomas Fazi Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona

Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona

Il Reddito di cittadinanza e la distruzione del lavoro pubblico di Pasquale Cicalese Il Reddito di cittadinanza e la distruzione del lavoro pubblico

Il Reddito di cittadinanza e la distruzione del lavoro pubblico

La nuova psicologia del Totalitarismo di Damiano Mazzotti La nuova psicologia del Totalitarismo

La nuova psicologia del Totalitarismo

In Germania siamo già al "razionamento dell'acqua calda"... di Antonio Di Siena In Germania siamo già al "razionamento dell'acqua calda"...

In Germania siamo già al "razionamento dell'acqua calda"...

Privatizzazioni e imprese di stato. Fact Checking completo di Gilberto Trombetta Privatizzazioni e imprese di stato. Fact Checking completo

Privatizzazioni e imprese di stato. Fact Checking completo

A Parigi si prepara l'assedio di Tripoli di Michelangelo Severgnini A Parigi si prepara l'assedio di Tripoli

A Parigi si prepara l'assedio di Tripoli