Panebianco alla guerra

Panebianco alla guerra

Ma quali atrocità, quali angherie avrebbe subito il giornalista? Il video

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!



di Francesco Santoianni 
 

Ma quali atrocità, quali angherie avrebbe subito il giornalista Angelo Panebianco per gemere, ieri, sulla prima pagina (tre colonne, e poi per altre due intere pagine interne) del Corriere della Sera? È stato destinato all’ergastolo (come per Can Dundar ed Erdem Gul, Giornalisti colpevoli di rivelare il supporto di Erdogan a tagliagole dell’ISIS)? È stato condannato a morte, come per Oles Buzina, Sergej Sukhobok, Igor Korneliuk e altri 25 Giornalisti assassinati negli ultimi mesi in Ucraina per la loro opposizione alla guerra al Donbass? È costretto a barricarsi, da anni, in una ambasciata come per Julian Assange, Giornalista, fondatore di WikiLeaks?
No l’unica “violenza” subita da questa Grande Firma del Corriere della Sera è stata una, sostanzialmente pacifica (si veda il
video), contestazione ai suoi continui editoriali che invocano una nuova guerra alla Libia. Anzi per citare le parole del primo comunicato ANSA “Incalzato da una serie di domande provocatorie Panebianco avrebbe deciso di sospendere la lezione e spostarla in un’altra aula”. Tutto qui? Si, tutto qui.



Nonostante ciò, parole di condanna per questa “aggressione alla libertà di stampa” grondano su tutti i giornali e TV. E pensare che, secondo un vecchio adagio del Giornalismo, “La pena del cronista non fa notizia”

Dove sono ora quei 12 milioni di italiani che votarono per Renzi? di Francesco Erspamer  Dove sono ora quei 12 milioni di italiani che votarono per Renzi?

Dove sono ora quei 12 milioni di italiani che votarono per Renzi?

Renatino è un crumiro infelice di Giorgio Cremaschi Renatino è un crumiro infelice

Renatino è un crumiro infelice

Biden e l'idea fantastica di un "vertice delle democrazie"   di Bruno Guigue Biden e l'idea fantastica di un "vertice delle democrazie"

Biden e l'idea fantastica di un "vertice delle democrazie"

Il mondo delle Scommesse e dei soldi facili negli Usa di  Leo Essen Il mondo delle Scommesse e dei soldi facili negli Usa

Il mondo delle Scommesse e dei soldi facili negli Usa

Il Nodo gordiano dei Taleban Il Nodo gordiano dei Taleban

Il Nodo gordiano dei Taleban

“L’Urlo” di Severgnini è forte, ascoltiamolo! di Roberto Cursi “L’Urlo” di Severgnini è forte, ascoltiamolo!

“L’Urlo” di Severgnini è forte, ascoltiamolo!

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti