Chomsky: "Le guerre degli Usa sono i più grandi attacchi terroristici della storia dell'umanità"

Chomsky: "Le guerre degli Usa sono i più grandi attacchi terroristici della storia dell'umanità"

Poi l'elogio ai paesi dell'America Latina che si sono opposti a 500 anni di colonialismo

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!



Noam Chomsky denuncia nuovamente gli Stati Uniti e la loro politica interventista. Dopo le recenti dichiarazioni, questa volta, in una videoconferenza in Messico, l’accusa nei confronti degli Usa si fa più pesante: “Gli attacchi con droni e le guerre alimentate da Washington sono i più grandi attacchi terroristici della storia dell’umanità”.

Durante la conferenza, presieduta dallo scrittore messicano Paco Ignacio Taibo II, Chomsky ha anche osservato che due delle più grandi minacce per l'umanità sono una possibile guerra nucleare e i disastri ambientali. "Ci sono due questioni cruciali in questo momento. La prima è la costante minaccia di una guerra nucleare. La seconda, che mette in pericolo anche l'esistenza della specie, sono i disastri ambientali che gli esseri umani stanno causando e che non si fermeranno", ha detto il professore emerito di linguistica dell’Istituto di tecnologia del Massachusetts a Telesur.

Chomsky ha elogiato il Venezuela e la Bolivia, così come i paesi dell'America Latina, che hanno dimostrato che è possibile sfuggire da 500 anni di colonialismo e dalla dominazione degli Stati Uniti. "Allo stesso tempo, mentre i paesi latino-americani sono diventati più forti come un blocco di nazioni che si oppongono agli Stati Uniti e al Canada, i leader messicani hanno deciso di allearsi con gli Stati Uniti e voltare le spalle ai popoli dell'America Latina", ha sottolineato. Lo scrittore ha anche criticato la serie di riforme "suicidio" come la riforma energetica, promossa dal presidente Enrique Peña, che sono state recentemente approvate dal Congresso messicano. La riforma sull’energia ha messo l'industria del petrolio e del gas nelle mani di società private.

Potrebbe anche interessarti

Strage di Suviana e la logica del capitalismo di Paolo Desogus Strage di Suviana e la logica del capitalismo

Strage di Suviana e la logica del capitalismo

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA" LAD EDIZIONI 3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda di Geraldina Colotti Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda

Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda

La tigre di carta è nuda di Clara Statello La tigre di carta è nuda

La tigre di carta è nuda

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Lenin, un patriota russo di Leonardo Sinigaglia Lenin, un patriota russo

Lenin, un patriota russo

Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso di Giorgio Cremaschi Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso

Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso

Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte di Francesco Santoianni Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte

Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Difendere l'indifendibile (I partiti e le elezioni) di Giuseppe Giannini Difendere l'indifendibile (I partiti e le elezioni)

Difendere l'indifendibile (I partiti e le elezioni)

Autonomia differenziata e falsa sinistra di Antonio Di Siena Autonomia differenziata e falsa sinistra

Autonomia differenziata e falsa sinistra

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE di Gilberto Trombetta L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

Libia. 10 anni senza elezioni di Michelangelo Severgnini Libia. 10 anni senza elezioni

Libia. 10 anni senza elezioni

Il salto tecnologico della Cina e il QE (di guerra) di Draghi di Pasquale Cicalese Il salto tecnologico della Cina e il QE (di guerra) di Draghi

Il salto tecnologico della Cina e il QE (di guerra) di Draghi

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

Il nodo Israele fa scomparire l'Ucraina dai radar di Paolo Arigotti Il nodo Israele fa scomparire l'Ucraina dai radar

Il nodo Israele fa scomparire l'Ucraina dai radar

DRAGHI IL MAGGIORDOMO DI GOLDMAN & SACHS di Michele Blanco DRAGHI IL MAGGIORDOMO DI GOLDMAN & SACHS

DRAGHI IL MAGGIORDOMO DI GOLDMAN & SACHS

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti