Aiwars: Gli attacchi aerei statunitensi hanno ucciso almeno 22.000 civili in 20 anni

Aiwars: Gli attacchi aerei statunitensi hanno ucciso almeno 22.000 civili in 20 anni

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

Il gruppo Airwars, che monitora i danni ai civili causati guerre e conflitti, ha presentato una nuova analisi in cui stima che gli Stati Uniti abbiano lanciato almeno 100.000 attacchi aerei in tutto il mondo dal 2001 per la loro cosiddetta lotta al terrorismo. In realtà, lo hanno fomentato, vedi ISIS.

Secondo le sue stime, gli Stati Uniti avrebbero ucciso almeno 22.000 civili coinvolti nei conflitti, ma la cifra potrebbe raggiungere le 48.000 persone uccise da bombardamenti e altri tipi di attacchi.

 

 

Airwars assicura che la maggior parte degli attacchi aerei sono stati effettuati in Iraq, Afghanistan, Siria, Yemen, Somalia, Pakistan e Libia.

L'anno con il maggior numero di civili uccisi da tali attacchi è stato il 2003, durante l'invasione dell'Iraq. Ed è seguito dal 2017 a causa dei bombardamenti della coalizione contro lo Stato Islamico in Siria e Iraq.

Questi dati giungono a pochi giorni dalla commemorazione dei 20 anni degli attentati dell'11 settembre e delle “guerre eterne” da cui Joe Biden aveva promesso di uscire.

Da sottolineare che in questi 20 anni c'è stata anche una presidenza negli Usa cosiddetta "democratica", quella di Barack Obama, il quale ha ricevuto anche il Premio Nobel per la Pace.

 

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Potrebbe anche interessarti

Proporzionale puro. La prima lotta politica da cui ripartire di Francesco Erspamer  Proporzionale puro. La prima lotta politica da cui ripartire

Proporzionale puro. La prima lotta politica da cui ripartire

L'opposizione al capitale che non c'è di Paolo Desogus L'opposizione al capitale che non c'è

L'opposizione al capitale che non c'è

Oggi Alitalia chiude. 10000 licenziamenti, un massacro sociale di Giorgio Cremaschi Oggi Alitalia chiude. 10000 licenziamenti, un massacro sociale

Oggi Alitalia chiude. 10000 licenziamenti, un massacro sociale

Il gioco delle tre carte sulle scadenze dei vaccini Pfizer di Francesco Santoianni Il gioco delle tre carte sulle scadenze dei vaccini Pfizer

Il gioco delle tre carte sulle scadenze dei vaccini Pfizer

Per me questa è resistenza di Savino Balzano Per me questa è resistenza

Per me questa è resistenza

Caffè: i prezzi andranno alle stelle di  Leo Essen Caffè: i prezzi andranno alle stelle

Caffè: i prezzi andranno alle stelle

In Cina i salari crescono più del Pil di Pasquale Cicalese In Cina i salari crescono più del Pil

In Cina i salari crescono più del Pil

Il Nodo gordiano dei Taleban Il Nodo gordiano dei Taleban

Il Nodo gordiano dei Taleban

Paolo Mieli e la dittatura antifascista di Antonio Di Siena Paolo Mieli e la dittatura antifascista

Paolo Mieli e la dittatura antifascista

"Avanzi primari". Inizia la fase 2 del Recovery Fund di Gilberto Trombetta "Avanzi primari". Inizia la fase 2 del Recovery Fund

"Avanzi primari". Inizia la fase 2 del Recovery Fund

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti