/ Perché due caccia Tornado scortano un C-130 nei cieli di Milano?

Perché due caccia Tornado scortano un C-130 nei cieli di Milano?

 
 

Niente complottismi, per carità. Ma la faccenda dei due caccia sui cieli di Milano che, dopo aver superato il muro del suono (il boato si è sentito in tutta la città) affiancano un aereo di trasporto (episodio simile a quello di un anno fa), non è affatto chiara.


Servivano a realizzare dei video promozionali (come annunciato in un primo momento)? E perché mai per realizzare video promozionali due caccia dovrebbero accorrere superando la velocità del suono? Si trattava di una esercitazione (come da Tweet dell’Aereonautica militare)? E perché, per evitare lo scatenamento del panico, non era stata preannunciata da giorni?


O forse il monitoraggio del conseguente panico era uno degli scopi dell’esercitazione? Una esercitazione di Difesa civile mimetizzata, come quella nelle Hawaii un anno fa, finalizzata a valutare il collasso dei sistemi urbani in caso di allarme?


Una interrogazione parlamentare, forse potrebbe darci una risposta.

 

Francesco Santoianni

 

Notizia del:
Notizia del:
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa