Protesta presso l'Ordine dei Giornalisti: verità e solidarietà per la Palestina

Protesta presso l'Ordine dei Giornalisti: verità e solidarietà per la Palestina

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

La narrazione mediatica sugli eventi in Palestina dove Israele ha ripreso con rinnovata ferocia ad attaccare ad attaccare Gaza dal cielo con i caccia, dal mare e da terra è vergognosa. Non c’è altro modo per definire la copertura degli eventi, che segue un copione già visto ogni qualvolta i tentativi di pulizia etnica israeliana subiscono un’accelerata. Il racconto infatti è completamente teso a ribaltare la situazione reale Israele deve apparire come un paese sostanzialmente costretto sulla difensiva dagli estremisti palestinesi che attaccano con i razzi le città dello Stato ebraico. 

Una narrazione fasulla. Israele è uno dei paesi più armati del mondo e ormai ha disintegrato ogni speranza palestinese di ottenere una parvenza di autonomia. 

I notiziari italiani non si sottraggono per niente a questa narrazione. Per questo gli attivisti di Cambiare Rotta - organizzazione giovanile comunista, OSA - Opposizione studentesca d'alternativa e Potere al Popolo! Roma, hanno protestato presso la nazionale dell'Ordine dei Giornalisti in via Sommacampagna, 19 a Roma. 

"Ci siamo presentati nelle sede centrale dell'Ordine dei Giornalisti dopo le continue mistificazioni e la falsificazione dei fatti da parte dei principali giornali e media del nostro Paese sul massacro del popolo palestinese in atto - spiegano gli attivisti - È stata ignorata per settimane la pulizia etnica in corso a Gerusalemme e ora si prova a nascondere l'impossibile simmetria che esiste tra l'oppressione israeliana, perpetuata da 73 anni con il consenso della comunità internazionale, e la più che legittima resistenza palestinese".

"Siamo al fianco della dignità di un popolo che lotta per affermare politicamente la sua esistenza e denunciamo fortemente il tentativo di tutto l'arco parlamentare e dei mass media di narrare il massacro in atto come una guerra", si legge in un comunicato diffuso dagli attivisti. 

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Potrebbe anche interessarti

Cosa aspetti Landini che ripristinano le corporazioni? di Paolo Desogus Cosa aspetti Landini che ripristinano le corporazioni?

Cosa aspetti Landini che ripristinano le corporazioni?

Omicidio Adil Belakhdim. Padroni assassini, governo complice di Giorgio Cremaschi Omicidio Adil Belakhdim. Padroni assassini, governo complice

Omicidio Adil Belakhdim. Padroni assassini, governo complice

Mascherine all'aperto. La Caporetto della "Scienza" di Francesco Santoianni Mascherine all'aperto. La Caporetto della "Scienza"

Mascherine all'aperto. La Caporetto della "Scienza"

L'UE vuole il "Fauci europeo" per le prossime pandemie... di Giuseppe Masala L'UE vuole il "Fauci europeo" per le prossime pandemie...

L'UE vuole il "Fauci europeo" per le prossime pandemie...

Cina sotto attacco della Open Ran Policy Coalition  di  Leo Essen Cina sotto attacco della Open Ran Policy Coalition 

Cina sotto attacco della Open Ran Policy Coalition 

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti