Bank of America: pronta a scoppiare la bolla del mercato azionario statunitense

Bank of America: pronta a scoppiare la bolla del mercato azionario statunitense

l'AntiDiplomatico ha bisogno del tuo aiuto. Una tua piccola donazione può essere vitale per la nostra battaglia di informazione.

 

Il secondo più grande istituto di credito statunitense, Bank of America, ha avvertito che il "rally estremo" visto dopo il crollo del mercato innescato dalla pandemia ha formato una bolla nei prezzi delle attività e potrebbe essere sul punto di scoppiare.

"La bolla politica della DC sta alimentando la bolla dei prezzi degli asset di Wall St", ha scritto un gruppo di analisti della Bank of America guidato da Michael Hartnett, citati da Bloomberg.

Gli analisti si riferivano alle azioni monetarie della Federal Reserve statunitense (Fed), nonché alle politiche di stimolo fiscale progettate per mitigare l'impatto devastante della pandemia.

 Secondo le previsioni della banca, quest'anno il bilancio della Fed ammonterà a un record del 42% dell'economia del paese, mentre il deficit di bilancio degli Stati Uniti potrebbe raggiungere il 33% del prodotto interno lordo (PIL).

I principali indici azionari statunitensi hanno raggiunto nuovi massimi storici questa settimana, nella speranza di una stagione di utili robusti e con l'entrata in carica del nuovo presidente degli Stati Uniti Joe Biden. 

Nonostante l'S & P 500 e il Dow si ritirassero dai massimi record entro la fine della settimana, erano ancora rispettivamente dell'1,9% e dello 0,6% per la settimana. 

I nuovi record sono arrivati ??dopo che la pandemia di coronavirus ha innescato una storica svendita sui mercati a marzo. Da allora, le azioni globali sono aumentate di quasi l'80%, guidate dagli Stati Uniti. Tuttavia, la corsa non può continuare per sempre e la Bank of America prevede una correzione del mercato nel primo trimestre. Gli analisti hanno anche avvertito che "uno scoppio speculativo in una fase avanzata" potrebbe arrivare quando "coloro che vogliono rimanere ricchi iniziano a comportarsi come coloro che vogliono diventare ricchi", riferendosi al crescente interesse per la speculazione ad alto rischio tra i ricchi investitori.

Bank of America non è il primo gigante della finanza ad avvertire che i mercati si stanno dirigendo verso il territorio degli orsi. 

All'inizio di questa settimana, Goldman Sachs ha avvertito che le azioni stanno affrontando un crescente rischio di correzione. Inoltre, ha ricordato che i guadagni in corso arrivano poiché il mercato è ancora guidato da buone notizie, scegliendo di "ignorare in gran parte dati più deboli e tassi di infezione in aumento". Un precedente sondaggio di Deutsche Bank ha anche segnalato che gli investitori vedono i titoli tecnologici statunitensi come il secondo più grande rischio di bolla , subito dopo il bitcoin.

 

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Il libro di Giavazzi da leggere per capire che cos'è il governo Draghi di Francesco Erspamer  Il libro di Giavazzi da leggere per capire che cos'è il governo Draghi

Il libro di Giavazzi da leggere per capire che cos'è il governo Draghi

Europei, Uiguri e i deliri di Washington   di Bruno Guigue Europei, Uiguri e i deliri di Washington

Europei, Uiguri e i deliri di Washington

Il governo Draghi nasce già vecchio e inutile di Giuseppe Masala Il governo Draghi nasce già vecchio e inutile

Il governo Draghi nasce già vecchio e inutile

Più sanità pubblica quando la rivendichiamo? di Antonio Di Siena Più sanità pubblica quando la rivendichiamo?

Più sanità pubblica quando la rivendichiamo?

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti