'Libero' e 'Tuttosport', è vostro il 'solito vecchio vizio' di insulti e stereotipi contro Napoli

'Libero' e 'Tuttosport', è vostro il 'solito vecchio vizio' di insulti e stereotipi contro Napoli

Le polemiche sull'arbitraggio della semifinale di Coppa Italia tra Juventus e Napoli hanno ormai preso una direzione che va ben oltre la partita di calcio e gli sfottò fra tifoserie, culminando in una serie di vecchi luoghi comuni offensivi verso Napoli e la sua gente.

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!


Non vogliamo parlare della partita e degli errori presunti o tali dell'arbitro Valeri. Non ci interessa. Ci interessa, invece, evidenziare la brutta piega polemica del post partita. È inaccettabile che quotidiani a tiratura nazionale debbano sfoderare i vecchi luoghi comuni offendendo Napoli, la sua gente e la sua squadra di calcio. Accuse che rivelano una forma di razzismo non troppo velato nei confronti della città.


 
Partiamo da un punto. Avete sentito qualcuno denunciare i cori contro i napoletani allo Juventus Stadium, fra i quali il sempre verde "Vesuvio lavali col fuoco?"
 
Partiamo con 'Tuttosport', questa mattina presenta la prima pagina che cita Totò(Ma fateci il piacere) e una caricatura del Direttore sportivo del Napoli, Cristiano Giuntoli che ironizza sul silenzio stampa. Nella caricatura, si dileggia il linguaggio dei tifosi partenopei, il simbolo della stessa squadra(alla N napoleonica sostituito il ciuccio). Il capolavoro è l'editoriale del Direttore Paolo de Paola che lamenta la campagna di odio del Napoli e dei suoi tifosi contro gli arbitri, dimenticando le sue prime pagine prima come direttore del 'Corriere dello Sport' e poi a 'Tuttosport'. Memoria corta.


 
La perla in assoluto è del quotidiano 'Libero', non pago della prima pagina vergognosa contro la Sindaca di Roma, Virginia Raggi, ci ha regalato il peggio del repertorio sui luoghi comuni nei confronti di Napoli e dei napoletani.

Libero e Tuttosport attaccano Napoli in prima pagina: “Che piagnisteo”
 
Avete letto? Bene, siamo costretti a replicare alle accuse mendaci di 'Libero'.
 
I napoletani sono assenteisti? A quanto pare non sono i soli purtroppo. Questa piaga colpisce tutta l'Italia.  Ecco i link 1, 2, 3, 4
 
Il Napoli e il suo presidente "si attacca" all'arbitro anche quando ha torto. Le altre squadre e tifoserie no, sono un esempio di fair play e accettano qualsiasi decisione arbitrale senza battere ciglio. Ecco una piccola dimostrazione.
 
Sulle tessere del PD a Napoli, sorvoliamo. La linea politica di questo sito di informazione è nota. La città di Napoli ha dimostrato di essere con il suo Sindaco un laboratorio politico-sociale contro l'arroganza del PD, eleggendo un Sindaco, Luigi De Magistris, fuori dalle logiche di Palazzo tenendo malaffare e camorra fuori dalle Istituzioni.
 
L'inchiesta CONSIP rivela, al contrario, quanto sia efficiente la Procura di Napoli che vigila sul malaffare. Altro che assenteismo.
 
Il Milan di Arrigo Sacchi, il 1 maggio 1988 quando vincendo 3-2 al San Paolo conquistò il suo undicesimo scudetto, fu applaudito dal pubblico partenopeo. Esempio di sportività forse unico e raro nel panorama calcistico italiano. 
 
Ci fermiamo qui, abbiamo il pudore di non infierire. Abbiamo pietà per chi è ridotto attraverso una forma di bullismo informativo ad elemosinare la vendita di qualche copia di giornale in più.

Non i piagnistei, è della vostra informazione così che Non se ne può più.
 
La redazione de Lantidiplomatico
 

Potrebbe anche interessarti

Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare" di Paolo Desogus Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare"

Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare"

La Nato va ufficialmente alla terza guerra mondiale di Giorgio Cremaschi La Nato va ufficialmente alla terza guerra mondiale

La Nato va ufficialmente alla terza guerra mondiale

La vera storia del "default russo" spiegata bene di Marinella Mondaini La vera storia del "default russo" spiegata bene

La vera storia del "default russo" spiegata bene

Il Liquidatore entra nella fase finale di Savino Balzano Il Liquidatore entra nella fase finale

Il Liquidatore entra nella fase finale

Sulla Denazificazione dell'Ucraina di Daniele Lanza Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Sulla Denazificazione dell'Ucraina

“Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini di Damiano Mazzotti “Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini

“Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini

Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai  di Antonio Di Siena Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai

Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai

L'inflazione come strumento della lotta di classe di Gilberto Trombetta L'inflazione come strumento della lotta di classe

L'inflazione come strumento della lotta di classe