Usa: materiale bellico per miliardi di dollari perso in Afghanistan

Usa: materiale bellico per miliardi di dollari perso in Afghanistan

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

L'esercito statunitense non è riuscito a tenere traccia di diverse apparecchiature "sensibili" acome dispositivi per la visione notturna, sistemi di sorveglianza e altri kit forniti al governo afghano.

La grave mancanza di contabilità dei materiali militari forniti a Kabul è stata denunciata in un nuovo rapporto dell'ispettore generale speciale per la ricostruzione dell'Afghanistan (SIGAR).

Il Combined Security Transition Command-Afghanistan (CSTC-A) incaricato di fornire il cosiddetto monitoraggio dell'uso finale (EUM) necessario per garantire che l'attrezzatura fornita fosse utilizzata esattamente come concordato, ma non è riuscito a rintracciare più della metà del materiale che avrebbe dovuto essere controllato durante l'ultimo periodo di 365 giorni.

"Abbiamo stabilito che CSTC-A non ha inventato il 60% degli articoli per la difesa designati dall'EUM migliorati - quelli considerati contenenti tecnologia sensibile - tra maggio 2019 e aprile 2020 a causa di vincoli di sicurezza e limitazioni di viaggio", si legge nel rapporto.

I materiali dell'EUM devono essere controllati ogni anno dagli ufficiali militari statunitensi. Circa il cinque per cento di loro, presumibilmente ancora in uso dalle forze afghane, non sono mai stati inventariati dall'anno fiscale 2017. Mentre l'esercito degli Stati Uniti si impegna per la responsabilità al 100% degli articoli elencati nell'EUM, il CSTC-A ha ammesso apertamente che non sarebbe mai stato in grado di raggiungere questo obiettivo, si legge nel rapporto.

Secondo i funzionari del CSTC-A, il comando non ha mai soddisfatto il suo requisito di inventario del 100% ed è improbabile che lo faccia mai, perché la situazione della sicurezza in Afghanistan impedisce che vengano effettuati alcuni inventari.

Oltre all'evidente mancanza di responsabilità, SIGAR ha anche notato che molte attrezzature fornite alle forze afghane finiscono per essere perse, rotte e - presumibilmente - rubate molto velocemente. 

Tutti i dispositivi di visione notturna richiesti nell'anno fiscale 2019 sono già stati distrutti o persi, secondo il rapporto.

Secondo le informazioni delle unità ANDSF [Afghan National Defense and Security Forces] presentate al CSTC-A, 19 dei 48 dispositivi di visione notturna designati dall'EUM potenziati per i quali l'ANDSF ha richiesto l'approvazione del governo degli Stati Uniti per i cambiamenti dell'uso finale nell'esercizio 2019 sono stati acquisiti dalle forze nemiche e 29 sono state registrate come distrutte, danneggiate o perse.

SIGAR ha esortato il Pentagono a modificare le sue procedure di monitoraggio e renderle più adatte per l'Afghanistan, dove gli Stati Uniti hanno condotto la loro guerra per quasi 20 anni. Durante l'interminabile conflitto, le forze armate statunitensi hanno trasferito al governo afghano attrezzature militari per un valore di oltre 28 miliardi di dollari.

I costi strabilianti, così come le migliaia di vite dei soldati perse, tuttavia, non hanno prodotto alcun risultato significativo per Washington o per il governo di Kabul che sostiene. 

Nonostante anni di combattimenti, il loro principale avversario, i taleban, controllano più della metà del Paese. 

Mentre gli Stati Uniti sono stati alla fine costretti a concludere un difficile accordo di pace con il gruppo, i combattimenti di media intensità, così come i frequenti attacchi terroristici, persistono nel paese dilaniato dalla guerra.

Potrebbe anche interessarti

Dove sono ora quei 12 milioni di italiani che votarono per Renzi? di Francesco Erspamer  Dove sono ora quei 12 milioni di italiani che votarono per Renzi?

Dove sono ora quei 12 milioni di italiani che votarono per Renzi?

Le preoccupazioni di Draghi per la Dad sono fasulle di Paolo Desogus Le preoccupazioni di Draghi per la Dad sono fasulle

Le preoccupazioni di Draghi per la Dad sono fasulle

La prima (velenosa) porcata dell'anno di Draghi e compagnia di Giorgio Cremaschi La prima (velenosa) porcata dell'anno di Draghi e compagnia

La prima (velenosa) porcata dell'anno di Draghi e compagnia

Putin ha preso la decisione di Marinella Mondaini Putin ha preso la decisione

Putin ha preso la decisione

Green Pass, quei "fascisti" di Amnesty International... di Savino Balzano Green Pass, quei "fascisti" di Amnesty International...

Green Pass, quei "fascisti" di Amnesty International...

Green Pass: si o no? di Alberto Fazolo Green Pass: si o no?

Green Pass: si o no?

Il Ventennio dell'euro di Thomas Fazi Il Ventennio dell'euro

Il Ventennio dell'euro

"Profitti zero": Siamo alla fase finale di Pasquale Cicalese "Profitti zero": Siamo alla fase finale

"Profitti zero": Siamo alla fase finale

Torna di moda la fake delle fake sulla "Germania virtuosa"... di Gilberto Trombetta Torna di moda la fake delle fake sulla "Germania virtuosa"...

Torna di moda la fake delle fake sulla "Germania virtuosa"...

Le 2 manifestazioni di Tripoli e l’accordo Salvini-Rackete sulla Libia di Michelangelo Severgnini Le 2 manifestazioni di Tripoli e l’accordo Salvini-Rackete sulla Libia

Le 2 manifestazioni di Tripoli e l’accordo Salvini-Rackete sulla Libia