/ "Gli Stati Uniti continueranno il sostegno militare ai curdi attr...

"Gli Stati Uniti continueranno il sostegno militare ai curdi attraverso le loro basi in Siria"

 

Un ex agente della CIA assicura che gli Stati Uniti resteranno in Siria attraverso le loro basi militari e continueranno a sostenere militarmente le milizie curde.


"La presenza degli Stati Uniti in Siria non scomparirà (...). I turchi dicono che ora ci sono 13 basi americane in Siria, alcune delle quali sembrano permanenti ", ha dichiarato Philip Giraldi, ex agente della CIA.
 
Giraldi ha riferito, ieri, all'agenzia di stampa russa Sputnik, che il suo paese deve mantenere la sua presenza militare in Siria per garantire il suo peso politico e i suoi interessi nei negoziati di pace in corso tra l'opposizione e il governo siriano.
 
Inoltre, ha sostenuto che Washington avrebbe gradualmente ridotto o eliminato il suo sostegno ad alcuni gruppi "ribelli" in Siria che si erano rivelati inutili dal punto di vista militare, ma che non avrebbero smesso di sostenere le milizie curde, in particolare le 'Forze democratiche siriane' (SDF).

 
Lunedì scorso la Casa Bianca ha annunciato che è in grado di porre fine agli aiuti militari che aveva fornito ai suoi alleati in Siria, rispondendo alle preoccupazioni della Turchia in merito alla spedizione di armi da parte di Washington ai miliziani curdi.
 
Tuttavia, Giraldi ha spiegato che con questo annuncio Washington vuole solo calmare la Turchia, ma allo stesso tempo è determinata a continuare a sostenere i curdi siriani.
 
Washington era determinato a non abbandonare i curdi, che hanno un forte sostegno nel Congresso e nei media statunitensi, ha osservato Giraldi. "Cercheranno di trovare altri modi per continuare ad armare e finanziare i curdi senza far impazzire i turchi", ha precisato.
 
 
Fonte: Sputnik
Notizia del:
Notizia del:
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa