/ Iran: 'L'unica strada per ristabilire la pace in Medio oriente è ...

Iran: 'L'unica strada per ristabilire la pace in Medio oriente è il ritiro degli USA'

 

Il fronte della Resistenza continuerà a rafforzare le sue capacità fino all'eliminazione del sionismo e all'espulsione dell'ultimo soldato statunitense.


Il capo portavoce delle Forze Armate iraniane, il generale Seyed Massoud Yazayeri, ha fatto queste dichiarazioni dopo essersi congratulato con la vittoria dell'asse di resistenza contro "i mercenari della guerra per procura degli Stati Uniti" scagliandosi poi contro gli Stati Uniti e i suoi alleati per la macellazione di centinaia di migliaia di persone in Iraq, Siria, Afghanistan e Yemen e la distruzione delle infrastrutture di questi paesi che ha minato il loro potere economico e sociale.
 
"Gli Stati Uniti e il sionismo internazionale, hanno inventato i gruppi takfiri, progettato e ampliato i terribili crimini contro l'umanità nella regione al fine di diffamare l'immagine luminosa dell'Islam", ha dichiarato il funzionario iraniano.
 
Il generale ha sottolineato che l'unico modo per ripristinare la pace e la stabilità in Medio Oriente richiede la partenza dell'esercito nordamericano dalla zona; un fatto che a suo avviso, avverrà con l'aiuto del popolo e dei governi legittimi della regione.


"Il grande fronte di resistenza continuerà a rafforzare le sue capacità fino all'eliminazione del sionismo e all'espulsione dell'ultimo soldato statunitense. della zona ", ha sottolineato, invitando tutti i paesi e le nazioni del mondo a resistere alla tirannia e ai complotti dei nemici, come ha fatto la nazione persiana dopo la vittoria della rivoluzione islamica.
 
Il generale Yazayeri ha incolpato Washington per tutti i danni subiti dai popoli dei paesi menzionati, quindi deve essere giudicato come un "criminale di guerra".
 
Fonte: Hispantv
Notizia del:
Notizia del:
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa