Il leader ceceno denuncia la doppia morale dell'Occidente e dell'Ue sul terrorismo

Il leader ceceno denuncia la doppia morale dell'Occidente e dell'Ue sul terrorismo

l'AntiDiplomatico ha bisogno del tuo aiuto. Una tua piccola donazione può essere vitale per la nostra battaglia di informazione.

Il leader della repubblica russa di Cecenia, Ramzan Kadyrov, sostiene "la condanna unanime del terrore" da parte dei leader mondiali a Parigi, ma si chiede che tipo di terrorismo questi stiano condannando.
 
"Perché presidenti, re, primi ministri non hanno mai condotto una marcia di protesta in relazione alla morte di centinaia di migliaia di afgani, siriani, egiziani, libici, yemeniti, iracheni ? ", chiede Kadyrov in un messaggio pubblicato sul il vostro account Instagram . 
 
A suo parere, non si può proteggere Parigi, Londra, Madrid e altre capitali senza condannare coloro che con il pretesto di sostenere l'opposizione forniscono armi e denaro ai terroristi in diversi paesi.
 
Il leader ceceno si considera "il più fedele nemico dei terroristi al mondo" e assicura che la lotta contro il terrorismo è lo scopo della vostra vita, quindi sottolinea che non gli piace quando si finge di combattere il terrorismo .
 
Kadyrov ritiene che diero gli attacchi terroristici in Francia potrebbero esserci alcune forze potenti. "Non sara mica un'azione pianificata da qualcuno per promuovere il sentimento anti-islamico o un tentativo di distogliere l'attenzione da un altro problema globale che incombe?". 

Il libro di Giavazzi da leggere per capire che cos'è il governo Draghi di Francesco Erspamer  Il libro di Giavazzi da leggere per capire che cos'è il governo Draghi

Il libro di Giavazzi da leggere per capire che cos'è il governo Draghi

Europei, Uiguri e i deliri di Washington   di Bruno Guigue Europei, Uiguri e i deliri di Washington

Europei, Uiguri e i deliri di Washington

Il governo Draghi nasce già vecchio e inutile di Giuseppe Masala Il governo Draghi nasce già vecchio e inutile

Il governo Draghi nasce già vecchio e inutile

Più sanità pubblica quando la rivendichiamo? di Antonio Di Siena Più sanità pubblica quando la rivendichiamo?

Più sanità pubblica quando la rivendichiamo?

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti