Venezuela. Arrestato Julio Velez, la mente dell'omicidio del deputato Serra. Legami con Uribe

Venezuela. Arrestato Julio Velez, la mente dell'omicidio del deputato Serra. Legami con Uribe

"E' stato un caso di “sicariato politico, che vuole essere mostrato come un atto di delinquenza comune, ma è stato un delitto politico”.

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 
Il presidente venezuelano Nicolas Maduro ha annunciato ieri l'arresto di Julio Velez, ex consigliere della città colombiana di Cucuta, con l'accusa di essere la mente dell'omicidio del più giovane deputato nella storia del Venezuela, Robert Serra, assassinato il primo ottobre scorso. Velez è stato catturato nello stato di Lara (ovest del paese) mentre viaggiava in taxi, al momento dell'arresto aveva due carte d'identità.  

Telesur ha pubblicato in esclusiva le immagini della cattura:


Velez era stato inserito in una lista di ricercati internazionali dall'organizzazione internazionale Interpol anche per l'assasino di sua moglie, María Claudia Castaño, il 16 aprile del 2010 nella sua residenza a Cúcuta. 
 
Il presidente Maduro ha poi accusato eplicitamente l'ex presidente della Colombia Alvaro Uribe di aver mantenuto legami chiari con Velez in questo periodo di latitanza. Velez era stato per anni consigliere comunale di Cucuta nel partito di Uribe. “E' stato il suo braccio destro sul confine colombiano-venezuelano, oltre ad aver avuta la tutela e la protezione dall'avvocato dell'ex presidente colombiano Jaime Granados”, ha dichiarato Maduro. E ancora: "Le autorità giudiziarie del Venezuela hanno l'autorità di perseguire i crimini commessi da Velez non solo contro Roberto Serra, ma contro molti venezuelani", Maduro ha aggiunto, invitando i colombiani a "serrare i ranghi per sostenere la pace in Venezuela e continuare con noi a difendere il diritto alla felicità sociale; difendere il diritto alla pace che abbiamo nel territorio venezuelano". 
 
In un'intervista telefonica al programma Conexión Global di teleSUR, il presidente Nicolás Maduro ha assicurato che l'assassinio dell'Assemblea Nazionale di Venezuela, Robert Serra, è stato un caso di “sicariato politico, che vuole essere mostrato come un atto di delinquenza comune, ma è stato un delitto politico”.

 
Il presidente ha poi prooseguito: “Si tratta di abbattare questa violenza politica che l'estrema destra ha portato in Venezuela e ricordare moralmente le vittime di questi sicari politici”. Serra era un leader che era emerso dal basso e si era guadagnato il rispetto e l'ammirazione di molti cittadini venezuelani. Per questo Maduro ha chiesto ai giovani del suo paese di non dimenticarlo. “Teniamolo sempre nei nostri cuori e la sua esperienza come insegnamento nella vita quotidiana. La sua morte non sia vana".

Cuba e i numeri Covid   di Francesco Santoianni Cuba e i numeri Covid

Cuba e i numeri Covid

Nuove punte di folle russofobia del Parlamento europeo di Marinella Mondaini Nuove punte di folle russofobia del Parlamento europeo

Nuove punte di folle russofobia del Parlamento europeo

I miliardari perdono soldi? È l'ultimo dei problemi per la Cina   di Bruno Guigue I miliardari perdono soldi? È l'ultimo dei problemi per la Cina

I miliardari perdono soldi? È l'ultimo dei problemi per la Cina

Alessandro Barbero spiega le ragioni del No al Green Pass di Thomas Fazi Alessandro Barbero spiega le ragioni del No al Green Pass

Alessandro Barbero spiega le ragioni del No al Green Pass

Green Pass e raccolta dati sensibili: perché tanto silenzio? di Giuseppe Masala Green Pass e raccolta dati sensibili: perché tanto silenzio?

Green Pass e raccolta dati sensibili: perché tanto silenzio?

Recovery Mes e lasciapassare: due facce della stessa medaglia di Gilberto Trombetta Recovery Mes e lasciapassare: due facce della stessa medaglia

Recovery Mes e lasciapassare: due facce della stessa medaglia

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti