Generale israeliano paragona il suo paese alla Germania nazista

Generale israeliano paragona il suo paese alla Germania nazista

In un discorso nel Giorno della Memoria dell'Olocausto, Yair Golan, generale israeliano, ha dichiarato che ci sono "tracce" di "tendenze raccapriccianti" della Germania nazista in Israele.

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

La cerimonia della Giornata della memoria dell'Olocausto è stata scossa dalle dichiarazioni del vice comandante delle forze armate israeliane, generale Yair Golan, che ha suscitato forti reazioni da parte del suo governo.
 
"Vedo le tracce tra noi, di tendenze inquietanti che hanno prevalso in tutta Europa e in particolare nella Germania di 70, 80 o 90 anni fa", ha dichiarato il generale Golan.
 
a tal proposito, in un articolo pubblicato da The Jerusalem Post, interrogato sui fatti di Hebron, in Cisgiordania, nel corso del quale un soldato israeliano ha sparato alla testa un ferito palestinese che era già a terra, ha affermato: "Non tutto ciò che facciamo è giusto".
 
Le sue parole hanno generato una risposta rapida dal ministro dell'Istruzione, Naftali Bennett, che era presente durante la cerimonia. "Ha fatto un errore e dovrebbe dimettersi immediatamente", ha dichiarato, avvertendo che le sue parole possano essere utilizzate da negazionisti.
 
Tuttavia, le Forze di Difesa israeliane hanno affermato che il confronto di Bennet è "assurda e infondata", mentre Isaac Herzog, leader dell'opposizione, ha sostenuto che il discorso di Golan è stato "un esempio di etica e responsabilità."
 
Infine, il ministro della Giustizia di Israele, Ayelet Shaked, si è unito alle critiche sostenendo che Golan era "un po' confuso", e che i commenti del militare sono "una mancanza di rispetto per l'Olocausto".

Potrebbe anche interessarti

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA" LAD EDIZIONI 3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda di Geraldina Colotti Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda

Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda

Il Congresso Usa ha deciso: "fino all'ultimo ucraino" di Clara Statello Il Congresso Usa ha deciso: "fino all'ultimo ucraino"

Il Congresso Usa ha deciso: "fino all'ultimo ucraino"

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Fino a quando potranno impedire le elezioni in Libia?  di Leonardo Sinigaglia Fino a quando potranno impedire le elezioni in Libia?

Fino a quando potranno impedire le elezioni in Libia?

Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso di Giorgio Cremaschi Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso

Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso

Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte di Francesco Santoianni Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte

Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Difendere l'indifendibile (I partiti e le elezioni) di Giuseppe Giannini Difendere l'indifendibile (I partiti e le elezioni)

Difendere l'indifendibile (I partiti e le elezioni)

Autonomia differenziata e falsa sinistra di Antonio Di Siena Autonomia differenziata e falsa sinistra

Autonomia differenziata e falsa sinistra

Libia. 10 anni senza elezioni di Michelangelo Severgnini Libia. 10 anni senza elezioni

Libia. 10 anni senza elezioni

L'impatto che avrà il riarmo dell'Ue nelle nostre vite di Pasquale Cicalese L'impatto che avrà il riarmo dell'Ue nelle nostre vite

L'impatto che avrà il riarmo dell'Ue nelle nostre vite

Il "piano Draghi": ora sappiamo in cosa evolverà l'UE di Giuseppe Masala Il "piano Draghi": ora sappiamo in cosa evolverà l'UE

Il "piano Draghi": ora sappiamo in cosa evolverà l'UE

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

Il nodo Israele fa scomparire l'Ucraina dai radar di Paolo Arigotti Il nodo Israele fa scomparire l'Ucraina dai radar

Il nodo Israele fa scomparire l'Ucraina dai radar

DRAGHI IL MAGGIORDOMO DI GOLDMAN & SACHS di Michele Blanco DRAGHI IL MAGGIORDOMO DI GOLDMAN & SACHS

DRAGHI IL MAGGIORDOMO DI GOLDMAN & SACHS

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti