In Grecia le autorità procederanno al sequestro dei conti bancari senza avvisare i debitori

In Grecia le autorità procederanno al sequestro dei conti bancari senza avvisare i debitori

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

Ora in Grecia si procederà alla confisca dai conti bancari senza notifica al debitore. Il Ministero delle finanze greco è intenzionato a fare cassa, che i contribuenti possano permetterselo o no. Il lblog Ktg riporta come il lungo braccio dell’ufficio delle imposte sequestrerà i debiti dai conti bancari di chi ha pendenze entro due settimane. E senza avvisare preventivamente il debitore. 
 
Secondo quanto diffuso da capital.gr, l’ufficio esattoriale notificherà il debito da riscuotere alla banca e questa procederà al trasferimento di denaro all’ufficio stesso senza informare il titolare del conto. Esente da confisca sono salari e pensioni nonché i depositi al di sotto dei mille euro. L’obiettivo del Ministero delle Finanze è riuscire a recuperare circa 2 miliardi e 200 milioni di euro, mentre l’ammontare totale del debito verso lo Stato è di circa 63 miliardi di euro.

Proporzionale puro. La prima lotta politica da cui ripartire di Francesco Erspamer  Proporzionale puro. La prima lotta politica da cui ripartire

Proporzionale puro. La prima lotta politica da cui ripartire

Oggi Alitalia chiude. 10000 licenziamenti, un massacro sociale di Giorgio Cremaschi Oggi Alitalia chiude. 10000 licenziamenti, un massacro sociale

Oggi Alitalia chiude. 10000 licenziamenti, un massacro sociale

Covid 19: la situazione in Russia di Marinella Mondaini Covid 19: la situazione in Russia

Covid 19: la situazione in Russia

Per me questa è resistenza di Savino Balzano Per me questa è resistenza

Per me questa è resistenza

Caffè: i prezzi andranno alle stelle di  Leo Essen Caffè: i prezzi andranno alle stelle

Caffè: i prezzi andranno alle stelle

Il Nodo gordiano dei Taleban Il Nodo gordiano dei Taleban

Il Nodo gordiano dei Taleban

Camilla e la città di Omelas di Antonio Di Siena Camilla e la città di Omelas

Camilla e la città di Omelas

"Avanzi primari". Inizia la fase 2 del Recovery Fund di Gilberto Trombetta "Avanzi primari". Inizia la fase 2 del Recovery Fund

"Avanzi primari". Inizia la fase 2 del Recovery Fund

I migranti in Libia: “Riportateci a casa” di Michelangelo Severgnini I migranti in Libia: “Riportateci a casa”

I migranti in Libia: “Riportateci a casa”

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti