L'Ucraina vuole 3 miliardi di aiuti finanziari da Obama

L'Ucraina vuole 3 miliardi di aiuti finanziari da Obama

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

Come riporta Bloomberg, l'Ucraina sta insistendo con l'amministrazione Obama affinchè le fornisca sostegno politico, fino a tre miliardi in aiuti finanziari e "armi non letali", promettendo alcuni progressi entro la fine di febbraio, ha detto il vice ministro degli Esteri ucraino Vadym Prystaiko.



Naturalmente, dato l'accordo europeo di mantenere le sansioni in vigore contro la Russia (con l'Ue pronta a passi ancora più "punitivi"), il presidente Obama sarà lieto di dare all'Ucraina più soldi dei contribuenti americani (nonostante il mercato ritenga che le probabilità di un default dell'Ucraina siano superiori all'80%)

Proporzionale puro. La prima lotta politica da cui ripartire di Francesco Erspamer  Proporzionale puro. La prima lotta politica da cui ripartire

Proporzionale puro. La prima lotta politica da cui ripartire

Oggi Alitalia chiude. 10000 licenziamenti, un massacro sociale di Giorgio Cremaschi Oggi Alitalia chiude. 10000 licenziamenti, un massacro sociale

Oggi Alitalia chiude. 10000 licenziamenti, un massacro sociale

Covid 19: la situazione in Russia di Marinella Mondaini Covid 19: la situazione in Russia

Covid 19: la situazione in Russia

Per me questa è resistenza di Savino Balzano Per me questa è resistenza

Per me questa è resistenza

Caffè: i prezzi andranno alle stelle di  Leo Essen Caffè: i prezzi andranno alle stelle

Caffè: i prezzi andranno alle stelle

Il Nodo gordiano dei Taleban Il Nodo gordiano dei Taleban

Il Nodo gordiano dei Taleban

Camilla e la città di Omelas di Antonio Di Siena Camilla e la città di Omelas

Camilla e la città di Omelas

"Avanzi primari". Inizia la fase 2 del Recovery Fund di Gilberto Trombetta "Avanzi primari". Inizia la fase 2 del Recovery Fund

"Avanzi primari". Inizia la fase 2 del Recovery Fund

I migranti in Libia: “Riportateci a casa” di Michelangelo Severgnini I migranti in Libia: “Riportateci a casa”

I migranti in Libia: “Riportateci a casa”

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti