10 eventi chiave che hanno preceduto l'ultima crisi finanziaria e che si stanno ripetendo in questo momento

10 eventi chiave che hanno preceduto l'ultima crisi finanziaria e che si stanno ripetendo in questo momento

Ci stiamo muovendo in un momento di estremo pericolo per l'economia globale

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

Molti degli stessi modelli che hanno preceduto il grande crollo finanziario del 2008 si stanno materializzando di nuovo davanti ai nostri occhi, avverte Michael Snyder sul blog The Economic Collapse. La storia si ripete, ma la maggior parte degli americani sembra assolutamente ignara di ciò che sta accadendo. I media mainstream e i nostri politici ci assicurano che tutto sta andando bene e questo sembra essere sufficiente per la maggior parte delle persone. Ma i segni che un'altra massiccia crisi finanziaria è all'orizzonte sono ovunque. Tutto quello che dovete fare è aprire gli occhi e riconoscerli.

 
Bill Gross, considerato da molti come un’autorità sui titoli di Stato di tutto il pianeta, ha fatto notizia in tutto il mondo quando martedì, nel suo Investment Outlook di gennaio, ha avvertito che “Quando quest'anno sarà finito, ci sarà il segno meno di fronte ai ritorni di molte classi di asset. I bei tempi sono finiti"
 
Perché Gross e tanti altri esperti finanziari sono così "negativi" in questo momento? Perché possono vedere che cosa sta accadendo, spiega Krieger.
 
Possono vedere gli stessi schemi che abbiamo visto all'inizio del 2008 dispiegarsi di nuovo a davanti a noi. Di seguito Snyder elenca 10 eventi chiave che hanno preceduto l'ultima crisi finanziaria e che si stanno ripetendo in questo momento ...
 
# 1 Davvero un brutto inizio di anno per il mercato azionario. Durante i primi tre giorni di negoziazione del 2015, l'S & P 500 è sceso per un totale di 2,73 per cento. E’ successo solo due volte nella storia: nel 2000 e nel 2008 , e in entrambi gli anni abbiamo assistito ad enormi cali del mercato azionario.
 
# 2 Mercati finanziari molto agitati. In generale, i mercati calmi tendono a crescere. Quando i mercati si agitano, tendono a scendere. Quando si iniziano a vedere grandi alti e grandi bassi del mercato, è un segno di grandi guai in vista. Questo è il motivo per cui è così allarmante che i mercati finanziari globali abbiano cominciato ad agitarsi nelle ultime settimane. 

# 3 Un consistente calo dei rendimenti dei titoli a 10 anni. Quando gli investitori si spaventano, tende ad esserci una "fuga verso la sicurezza" in quanto gli investitori muovono i loro soldi verso investimenti più sicuri. Lo abbiamo visto accadere nel 2008, e sta accadendo di nuovo adesso.
 
# 4 Il crollo dei prezzi petroliferi. L'unica altra volta che il prezzo del petrolio si è attestato sotto i 50 dollari a barile abbiamo sperimentato la più grande crisi finanziaria dai tempi della Grande Depressione.


 
# 5 Un calo drammatico nel numero di piattaforme petrolifere e di gas in funzione. Nel corso del quarto trimestre del 2014, 93 piattaforme petrolifere e di gas sono state disattivate, altre 200 chiuderanno questo trimestre. Questo è accaduto anche durante la crisi finanziaria del 2008 ed è proseguito anche nel 2009.   
 
# 6 Calo del prezzo della benzina.  Milioni di americani sono in festa per il calo del prezzo della benzina nelle ultime settimane. Ma erano in festa anche quando è successo nel 2008 pure. E naturalmente si è scoperto che non c'era davvero nulla da festeggiare nel 2008. In breve tempo, milioni di americani hanno perso il lavoro e la casa. Così il grafico seguente non è sicuramente una "buona notizia" ...

 
# 7 Il prezzo di una vasta gamma di materie prime industriali comincia a diminuire. Quando le materie prime industriali scendono di prezzo, l'attività economica sta rallentando.
 
# 8 Un crollo dei titoli ad alto rischio o “titoli spazzatura”.
 
# 9 L’inflazione globale rallenta in modo significativo. Quando l'attività economica rallenta, così fa l'inflazione. Questa è una cosa alla quale abbiamo assistito nel 2008,e sta accadendo di nuovo. In realtà, è stato previsto che l'inflazione globale sta per scendere al livello più basso che abbiamo visto dalla seconda guerra mondiale...
 
# 10 Una crisi di fiducia degli investitori. Poco prima dell'ultima crisi finanziaria, la fiducia che gli investitori avevano nella possibilità di evitare un crollo del mercato azionario nei sei mesi seguenti ha cominciato a diminuire in modo significativo. E indovinate un po'? Questo  sta accadendo ancora una volta ...
 
Ci stiamo muovendo in un momento di estremo pericolo per l'economia globale. Negli ultimi due anni, siamo stati molto felici di essere in grado di godere di una bolla di relativa stabilità. Ma questo periodo di stabilità ha indotto molte persone a pensare che i nostri problemi economici erano stati risolti, quando in realtà erano solo peggiorati.
 
Consumiamo molta più ricchezza di quanta ne produciamo, i nostri livelli di debito sono a livelli record e ci avviamo verso la fine della più grande bolla finanziaria di Wall Street in tutta la storia.
 
E' inevitabile che ci stiamo avviando verso una tragica conclusione di tutto questo. È solo una questione di tempo.
 
 
 
 
 
 

Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare" di Paolo Desogus Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare"

Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare"

La Nato va ufficialmente alla terza guerra mondiale di Giorgio Cremaschi La Nato va ufficialmente alla terza guerra mondiale

La Nato va ufficialmente alla terza guerra mondiale

La vera storia del "default russo" spiegata bene di Marinella Mondaini La vera storia del "default russo" spiegata bene

La vera storia del "default russo" spiegata bene

Il Liquidatore entra nella fase finale di Savino Balzano Il Liquidatore entra nella fase finale

Il Liquidatore entra nella fase finale

Sulla Denazificazione dell'Ucraina di Daniele Lanza Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Sulla Denazificazione dell'Ucraina

“Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini di Damiano Mazzotti “Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini

“Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini

Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai  di Antonio Di Siena Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai

Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai

L'inflazione come strumento della lotta di classe di Gilberto Trombetta L'inflazione come strumento della lotta di classe

L'inflazione come strumento della lotta di classe

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti