/ Da marxista ed antifascista: Laura Boldrini sbaglia sui monumenti...

Da marxista ed antifascista: Laura Boldrini sbaglia sui monumenti del ventennio

 
Da marxista ed antifascista sono contro la rimozione dei monumenti del ventennio fascista e la furia iconoclasta postuma. Quegli obelischi, risalenti ad un periodo tragico e criminale per l'Italia, fanno parte della storia ed ad essa vanno affidati.

Seguendo la stessa logica della Boldrini, i nazisti (quelli veri, non immaginari) ucraini e baltici e gli anticomunisti polacchi devastano i monumenti del periodo socialista ed in onore dell'Armata Rossa.



A questo punto, perché non rimuovere le opere romane e greche, retaggio dello schiavismo, o quelle medievali che ricordano il feudalesimo, l'inquisizione e l'oscurantismo religioso?

E perché non fare lo stesso con i monumenti che celebrano la sanguinaria monarchia dei Savoia? I moderni Savonarola sono ridicoli. Il loro antifascismo è solo una foglia di fico. Urlano contro statue e lidi e poi stringono le mani dei criminali fascisti di Kiev o dell'opposizione venezuelana.


Omar Minniti
Notizia del:
Notizia del:
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa