Donetsk. Il nuovo massacro NATO censurato: morti 2 bambini

Donetsk. Il nuovo massacro NATO censurato: morti 2 bambini

FOTO DI NICOLA RANGELONI SU FACEBOOK

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!


L’ennesimo crimine commesso oggi nel Donbass dal governo ucraino. Nel centro della città di Donezk, nel quartiere Kuybyshevskij, le armi americane in dotazione agli ucraini, le armi Nato da 155 mm. hanno colpito come minimo 3 o 4 volte una via cittadina, la via “Bakinskich komissarov”, centrando un negozio e la fermata dell’autobus, accanto una banca e un ristorante. A mezzogiorno. Una strage voluta dai nazisti terroristi al potere a Kiev, cercata per uccidere quanti più civili possibile, a mezzogiorno, quando la gente è in giro, e in un luogo dove non ci sono obiettivi militari di alcun tipo. La circolazione dei tram è stata fermata.

Sono morti come minimo 13 persone, di cui due sono bambini. Il numero dei feriti è ancora imprecisato.

Prima di questo bombardamento Kiev ha colpito il mercato cittadino “Sokol” nel quartiere Tekhstilshikh, i morti lì sono 3 venditori, le bancarelle bruciate da 5 proiettili ucraini, calibro 152 mm.

L’Ucraina si è trasformata in uno Stato terrorista, i suoi atti terroristici che uccidono bambini e civili sono approvati dall'Occidente che non li ha mai condannati, anzi li sostiene inviando sempre più armi. “Persino il Papa ha benedetto le armi che l’Occidente manda a Kiev” – dicono nel Donbass. Infatti il Pontefice ha dichiarato il 16 settembre che è moralmente accettabile inviare armi agli ucraini, li aiutano a difendersi, per il Papa ciò sarebbe un’espressione di “amore per la Patria”. Allora bisogna chiedersi perché queste parole di giustificazione il Papa non le ha espresse quando gli abitanti, i miliziani del Donbass hanno imbracciato le armi nel 2014 per difendere la propria terra dall’aggressione del proprio governo (!!) – doppiamente criminale - che ha mandato i suoi soldati a uccidere i propri fratelli sulla terra comune. Nessuno in Occidente ha mandato le armi al Donbass per difendersi, il Papa non ha benedetto i miliziani del Donbass, non ha pregato per i bambini centrati dai missili, proiettili dentro casa propria, nei parchi cittadini o nel cortile delle scuole bombardate da Kiev!

Marinella Mondaini

Marinella Mondaini

Scrittrice, giornalista, traduttrice. Vive e lavora a Mosca

L'agenda Draghi-Meloni di Giorgio Cremaschi L'agenda Draghi-Meloni

L'agenda Draghi-Meloni

Combattere l'imperialismo significa nominarlo (e smascherarlo)   di Bruno Guigue Combattere l'imperialismo significa nominarlo (e smascherarlo)

Combattere l'imperialismo significa nominarlo (e smascherarlo)

28 OTTOBRE 2022: APPELLO PER UN SECOLO ANTIFASCISTA di Alberto Fazolo 28 OTTOBRE 2022: APPELLO PER UN SECOLO ANTIFASCISTA

28 OTTOBRE 2022: APPELLO PER UN SECOLO ANTIFASCISTA

Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona di Thomas Fazi Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona

Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona

Von Der Leyen e le elezioni italiane di Pasquale Cicalese Von Der Leyen e le elezioni italiane

Von Der Leyen e le elezioni italiane

Sulla Denazificazione dell'Ucraina di Daniele Lanza Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Sulla Denazificazione dell'Ucraina

I 25 anni di Google e il potere "ipnotico" di YouTube di  Leo Essen I 25 anni di Google e il potere "ipnotico" di YouTube

I 25 anni di Google e il potere "ipnotico" di YouTube

Populismo terminale. La dispersione della sinistra e della destra di Damiano Mazzotti Populismo terminale. La dispersione della sinistra e della destra

Populismo terminale. La dispersione della sinistra e della destra

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti