/ Venezuela, l'esercito dispiega i sistemi antimissile russi S-300 ...

Venezuela, l'esercito dispiega i sistemi antimissile russi S-300 a Caracas

 
 

Nel bel mezzo della tensione tra Venezuela e Stati Uniti, il governo bolivariano ha deciso di dispiegare una batteria di missili S-300 di produzione russa nelle vicinanze di Caracas, la capitale venezuelana.

 

Secondo l'operatore satellitare israeliano ImageSat International (ISI), la Forza Armata Nazionale Bolivariana del Venezuela (FANB) ha schierato una batteria di missili russi S-300, che sono entrati in servizio nella base aerea di Capitán Manuel Ríos, situato nello stato di Guárico, nel nord del paese bolivariano, dopo una serie di test effettuati nel febbraio 2019.

 

Il dispiegamento di questi sistemi di difesa è probabilmente legato ai preparativi del governo chavista presieduto da Nicolás Maduro per rispondere a una possibile invasione militare da parte degli Stati Uniti e dei loro alleati.

 

I sistemi S-300 in Venezuela rappresentano lo scudo antimissile più avanzato in tutta l'America Latina e nella regione non hanno confronti.

 

Il dispoegamento di queste armi russe in Venezuela avviene in un momento in cui le tensioni politiche tra Caracas e Washington si sono intensificate dal 23 gennaio scorso, quando il leader dell'opposizione, Juan Guaidó, capo dell'Assemblea Nazionale venezuelana (AN), in stato di oltraggio dal 2016 e controllata dall'opposizione - si è autoproclamato "presidente ad interim" del paese e immediatamente, il governo degli Stati Uniti lo ha riconosciuto. 

 

Il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, inoltre avvertì che "tutte le opzioni erano sul tavolo" per sostenere i golpisti.

Fonte: HispanTv
Notizia del:
Notizia del:
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa