/ Libano: Israele sfrutta la "ricchezza petrolifera" libanese, viol...

Libano: Israele sfrutta la "ricchezza petrolifera" libanese, violando la sua sovranitÓ

 

Israele ha violato le acque del Libano autorizzando una compagnia a "sfruttare un'area" per petrolio e gas vicino ai confini contesi, ha dichiarato lo speaker del parlamento libanese Nabih Berri.


Il portavoce del parlamento libanese, Nabih Berri, ha accusato Israele di aver violato la sovranità del Libano autorizzando le compagnie a trivellare in una regione marittima adiacente al contestato Blocco 9, per gas e petrolio, ha riferito la Reuters. Berri ha definito la mossa di Tel Aviv "pericolosa".
 
"Israele ha concesso in licenza e sfruttato un'area adiacente ai confini marittimi meridionali del Libano, un'infrazione alla sovranità del Libano per sfruttare la nostra ricchezza petrolifera e le sue acque", ha affermato.
 
Berri aveva anche promesso di sollevare la questione durante visita del primo ministro italiano Giuseppe Conte.
 
Un altro parlamentare, Ali Bazzi, ha osservato che, a differenza di Israele, le imprese che lavorano sul lato libanese si stanno allontanando dal settore conteso quando si trivellano le risorse energetiche. Allo stesso tempo, il Libano ha incluso il contestato Blocco 9 in un contratto con un consorzio di compagnie energetiche, tra cui Total, Eni e Novatek, ma finora si sono astenuti dal perforare ovunque vicino alla zona contesa delle acque.
 
Questa non è la prima volta che Israele è accusato di violare la sovranità del Libano. Le autorità libanesi hanno più volte accusato gli aerei israeliani, tra cui jet e droni, di violare lo spazio aereo del paese.
 
Fonte: Reuters
Notizia del:
Notizia del:
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa