/ USA: caccia F-35 operativi in teatri di guerra nonostante dubbi e...

USA: caccia F-35 operativi in teatri di guerra nonostante dubbi e perplessitą

 
 

I caccia F-35 Joint Strike Fighter sono arrivati presso la base aerea USA di Al Dhafra, negli Emirati Arabi Uniti. Area di comando centrale di responsabilità per le operazioni di combattimento, se necessario, ha spiegato un funzionario della difesa di Washington. 

 

Nonostante i tanti dubbi e le perplessità suscitate dal caccia di quinta generazione statunitense, questi potrebbe essere per la prima volta utilizzato in teatri di guerra. «Avevamo già programmato di portarli qui per un’esercitazione», ha dichiarato il funzionario a Task & Purpose. «Ma sono operativi, quindi se chiamati per un ATO [ordine di incarico aereo], partiranno per la missione». 

 

Mentre i Marine Corps F-35B hanno effettuato più di 100 missioni di combattimento contro ISIS e talebani l'anno scorso, questa è la prima volta che gli Air Force F-35A sono schierati nel teatro delle operazioni del CENTCOM.

 

Giungono quasi un mese dopo che l'ISIS ha perso la sua ultima enclave in Siria.

 

Una portavoce dell'AFCENT ha rifiutato di specificare esattamente quanti dei velivoli sono in teatro, citando problemi di sicurezza operativa. 

 

Il programma F-35 ha avuto inizio venti anni fa - come ricorda Task & Purpose - ha trovato molti ostacoli tra cui aumento dei costi, problemi e lunghi ritardi che hanno costretto gli Stati Uniti a stanziare fondi maggiori per portare a termine il programma.

Ogni variante F-35 rimane afflitta da problemi tecnici. Il rapporto di ricerca, sviluppo, test e valutazione 2018 del Dipartimento della Difesa ha rilevato che il cannone dell'F-35A, che ha lo scopo di attaccare bersagli terrestri, ha un'accuratezza meglio descritta come «inaccettabile».

 

Fonte: National Interest
Notizia del:
Notizia del:
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa